rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità Villaggio Santa Rosalia / Viale delle Scienze

Innovazione, arriva la Borsa della Ricerca: investitori e startup a confronto al Consorzio Arca

Il progetto ha fatto già comunicare tra loro oltre 250 spin off e dipartimenti di 64 atenei italiani per la diffusione di best practice. Nel 2022 al suo interno è nata In.Sicily, iniziativa ideata per mettere in contatto investitori e grandi imprese con aziende siciliane

Sbarca in Sicilia la Borsa della Ricerca, l’iniziativa nazionale ideata dalla fondazione Emblema per favorire il contatto tra il mondo della ricerca universitaria (gruppi, dipartimenti, spin off) e startup, incubatori e investitori (pubblici e privati). Aziende nazionali e imprese siciliane sono pronte a dialogare in un appuntamento tutto palermitano il 21 marzo alle 11.30 al Consorzio Arca, all'interno della cittadella universitaria di viale delle Scienze. 

Nata nel 2010, la Borsa della Ricerca ha fatto incontrare oltre 250 tra spin off e dipartimenti di 64 atenei italiani, 184 tra grandi imprese e investitori che, attraverso strumenti innovativi on e off line, incontri e progetti sono entrati in contatto e hanno collaborato alla diffusione di best practice e alla circolazione di idee innovative. Nel 2022, grazie alla collaborazione con l’assessorato regionale delle Attività produttive, all’interno della Borsa della Ricerca nasce In.Sicily, una nuova iniziativa ideata per mettere in contatto investitori e grandi imprese con startup e spin off siciliani. “La Borsa della Ricerca - commenta Tommaso Aiello, presidente della fondazione Emblema - è diventata un punto di riferimento a livello nazionale per università, startup e imprese interessate a collaborare sul tema dell’innovazione".

“In.Sicily – continua Aiello - rappresenterà un’occasione inedita per i giovani imprenditori siciliani che avranno l’opportunità di presentarsi a potenziali imprenditori, di intercettare nuovi finanziamenti e chissà, magari di diventare degli esempi virtuosi per l’intero tessuto produttivo della Regione”. La prima edizione di In.Sicily si svolgerà ad Alcamo il 16 e il 17 giugno (presso il Castello dei conti di Modica): il momento più rilevante della manifestazione sarà la seconda giornata, interamente dedicata alla presentazioni che i giovani imprenditori siciliani faranno alla presenza di potenziali investitori. Ad inizio aprile, invece, l’assessorato regionale alle Attività Produttive promuoverà una call per selezionare 30 startup e spin off siciliani.

“In.Sicily non è solo una straordinaria opportunità per i giovani imprenditori siciliani ma è anche un momento qualificante della strategia della Regione – spiega Girolamo Turano, assessore regionale alle Attività produttive su ricerca e innovazione – incentrata sulla messa a sistema di tutti i protagonisti di questo settore, dalle università alle imprese, per affrontare le grandi sfide determinate dagli ingenti investimenti comunitari dei prossimi anni”.

Per promuovere al meglio In.Sicily, gli organizzatori hanno coinvolto le quattro università della Regione e da lunedì 21 marzo partirà il tour di presentazione negli atenei. Appuntamento il 21 marzo alle 11.30 all'università di Palermo, nella sede del Consorzio Arca, edificio 16 in viale delle Scienze. Il 22 marzo alle 10 incontro all'università Kore di Enna presso la sala conferenze della cittadella universitaria. Il giorno successivo, il 23 marzo appuntamento all'accademia Peloritana dei Pericolanti, in piazza Pugliatti, 1 alle 11. Ultimo incontro il 24 marzo alle 9.30 all'università di Catania all'interno della Sala “Contamination Lab” di palazzo dell’Etna, in via S. Nullo 5/i. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione, arriva la Borsa della Ricerca: investitori e startup a confronto al Consorzio Arca

PalermoToday è in caricamento