rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Il Rotary club Montepellegrino ha preso parte al precetto pasquale nel segno della solidarietà

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La giornata di comunione sociale del Rotary Club Palermo Montepellegrino, si è aperta con il messaggio di solidarietà e pace del Presidente Antonio Fundarò: solidarietà, ovvero amore disinteressato, immenso nei confronti dell’umanità, soprattutto per le persone che soffrono e che hanno bisogno di opere che lascino tracce indelebili nei cuori e nelle coscienze di ognuno. Questo il senso del precetto Pasquale condiviso presso la parrocchia di Sant’Antonino di Borgetto. In questo luogo suggestivo e colmo di spiritualità cristiana, Padre Sergio Albano (parroco della parrocchia) e Mons. Michele Crociata hanno celebrato la Santa Messa. I soci del Rotary Palermo Montepellegrino hanno potuto beneficiare della ricca omelia di Mons. Michele Crociata il quale si è soffermato sul significato della Pasqua «passaggio» e «passare oltre».

Per gli Ebrei la Pasqua commemora la liberazione dall’Egitto; per i Cristiani la risurrezione di Cristo; ma tutti fanno lo stesso percorso di avvicinamento che – come ha sottolineato Michele Crociata – oggi è ancora più necessario e urgente di quanto possa sembrare. Momento di tensioni internazionali, di numerosi martiri di donne e uomini in nome della loro libertà religiosa, impongono una fortificata attenzione al tema della pace, della solidarietà, della comunione di intenti. Il Presidente Antonio Fundarò ha voluto ricordare ai soci la preghiera rotariana: “Dio di tutti i popoli della terra che ci hai voluto fratelli, senza distinzione di sorta, sotto l’ala della Tua misericordia, Dio che ci hai donato la capacità del pensiero e dell’azione per farne uso … rendici strumento di salvezza e di conforto per tutti coloro che hanno sete del Tuo amore e della tua giustizia. Colmaci della Tua luce e della Tua forza affinché ciascuno di noi, impegnato nel Rotary al servizio dell’uomo, possa trovare in ogni momento della sua giornata l’occasione di soccorrere chi invoca amore, carità, comprensione …”.

In questa preghiera sta tutto il senso del Rotary e delle sue azioni. Per questo lo stesso presidente ha voluto consegnare al parroco Padre Sergio Albano un segno tangibile di solidarietà e partecipazione nella speranza che possa affievolire il dolore e la sofferenza, anche la solitudine, di chi non potrà festeggiare, come gli altri, la Santa Pasqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rotary club Montepellegrino ha preso parte al precetto pasquale nel segno della solidarietà

PalermoToday è in caricamento