menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ministero dei Beni culturali premia Bagheria con il titolo "Città che legge"

Il riconoscimento valorizza le amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio

Bagheria ha ottenuto il titolo "Città che legge" per il biennio 2020/2021 dal ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo.  Lo rende noto il Comune. "E' un riconoscimento importante perché testimonia che Bagheria è città di cultura, città che promuove la letteratura, città che ama i libri", commenta l'assessore alla Cultura Daniele Vella.

Si tratta di un titolo volto a promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. Bagheria si è distinta per le tante iniziative promosse, come la rassegna "Maggio dei libri", e i tanti autori e le associazioni culturali che hanno collaborato con l'amministrazione comunale come la "Conca dei saperi" e la pedagogista Russo. Con tale riconoscimento Bagheria viene considerata "una sostenitrice della crescita intellettuale, civile, sociale ed economica di una comunità attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva".

"La candidatura della nostra città, fortemente voluta e sostenuta  dall’amministrazione cmunale - dice il sindaco Filippo Maria Tripoli - è il risultato di un grande impegno profuso sin dal nostro primo insediamento per promuovere la lettura e la cultura: numerosi gli incontri per la promozione della lettura, con particolare attenzione anche ai più piccoli con la rassegna organizzata on line per l’emergenza sanitaria da Covid-19. Ringrazio tutti gli autori e le associazioni e professionisti che hanno collaborato e che hanno un ruolo importante in questo riconoscimento di livello nazionale".

"Non ci fermeremo qui e stiamo già pensando ad altre presentazioni - conclude Vella - Bagheria merita ancora molto di più sul piano culturale, lo sviluppo culturale e intellettuale ma anche sociale di una comunità passa attraverso la lettura. Attraverso gli incontri di lettura valorizziamo anche i nostri luoghi simbolo, dalle ville, alla biblioteca comunale ma anche le librerie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento