La locomotiva di Guccini si ferma a Palermo: incontro con Orlando

Il cantautore emiliano si trova a Palermo per partecipare ad alcuni incontri organizzati dal conservatorio

Orlando e Guccini

Il sindaco Leoluca Orlando, questa mattina, presso il conservatorio Alessandro Scarlatti, ha incontrato Francesco Guccini. Il cantautore emiliano si trova a Palermo per partecipare ad alcuni incontri organizzati dal conservatorio. "Sono grato ed esprimo il mio forte apprezzamento per la straordinaria sensibilità artistica e civile espressa da Francesco Guccini per la nostra città". 

Francesco Guccini, cantautore e poeta, interprete di musiche e canzoni che hanno segnato un’epoca, come "La locomotiva", è a Palermo per un progetto curato dalla Scuola di composizione, coordinata da Marco Betta e Fabio Correnti. Un appuntamento a cui il Conservatorio lavora da mesi, grazie all’impegno del presidente Gandolfo Librizzi in accordo col direttore Gregorio Bertolino. Oggi Guccini ha incontrato i docenti e gli allievi del Conservatorio. Il cantautore è a Palermo anche per presentare il suo libro “Francesco Guccini – Canzoni”.

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Sferracavallo, stuprata mentre aspetta il treno per l'aeroporto: fermato diciannovenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento