Attualità

Il ritorno di Ester Bonafede alla Fondazione orchestra sinfonica siciliana: eletta sovrintendente

L'architetto ha avuto i voti del Presidente Stefano Santoro e del consigliere Marco Intravaia. Hanno votato contro il rappresentante del Comune, Giulio Pirrotta, e il rappresentante dei lavoratori, Sonia Giacalone. Percepirà 70 mila euro lordi all'anno

Ester Bonafede

Ester Bonafede è il nuovo sovrintendente della Fondazione orchestra sinfonica siciliana. Per l'architetto ed ex assessore regionale si tratta di un ritorno: era già stata sovrintendente durante i governi Cuffaro e Lombardo ed era stata lei a volere il traferimento degli uffici da via La Farina allo storico teatro progettato da Giuseppe Damiani Almeyda, nei locali della ex galleria d’arte moderna.

La nomina giunge dopo un lungo consiglio di amministrazione conclusosi dopo le 20 nella sede della Foss, al Politeama e iniziato nel pomeriggio. Bonafede è stata eletta con i voti del presidente Stefano Santoro e del consigliere Marco Intravaia. Hanno votato contro il rappresentante del Comune Giulio Pirrotta e il rappresentante dei lavoratori, Sonia Giacalone. 

M5S: "Ennesima spartizione politica degli incarichi"

Il sovrintendente percepirà 70 mila euro lordi annui, al di sotto del tetto previsto per coloro che si sono succeduti in questi ultimi anni alla Foss. E’ tuttavia previsto un premio di produttività che sarà assegnato solo se sarano raggiunti alcuni risultati che avrà stabilito il Consiglio d'amministrazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno di Ester Bonafede alla Fondazione orchestra sinfonica siciliana: eletta sovrintendente

PalermoToday è in caricamento