Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | "Statti unni sì, un ti siddiari": il tormentone di Matranga & Minafò contro il Coronavirus

"Io resto a casa" è il titolo del brano nato da un'idea dei due comici di Sicilia Cabaret insieme a Massimo Minutella e Alessandra Salerno

 

Una canzone, un video internamente girato da casa, che promette di diventare un tormentone. "Io resto a casa": questo il titolo del brano nato da un'idea di Matranga & Minafò, Massimo Minutella e Alessandra Salerno. "Statti unni sì, un ti siddiari, stamuni a casa o saffudda 'u spitali" recita il ritornello che subito entra in testa. "Statti a casa, ca u trovi u chiffari: spolvera, lava, ci su i lietti ri fari!" prosegue. 

Il testo è stato scritto a quattro mani da Francesca Picciurro e Lorenzo Pasqua, mentre l'arrangiamento musicale da Massimo Scalici. Protagonisti del video? Tutti i ragazzi di Sicilia Cabaret. La canzone, che punta a diventare - è il caso di dirlo - "virale", ha come partner istituzionale l'assessorato alla Salute della Regione Siciliana. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento