Sabato, 12 Giugno 2021
Attualità

Consulta delle Culture: "Palermo sicura anche grazie a sistema di accoglienza"

A parlare è il presidente Ibrahima Kobena: "Palermo è fra le città più sicure d'Italia, sempre più impegnata a cancellare l'immagine mafiosa del passato"

Ibrahima Kobena

"La Consulta delle Culture del Comune di Palermo si compiace per lo sbarco dei migranti a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye avvenuto a Malta e grazie all’intervento dell'Europa che, per una volta ancora, ha deciso di trarre in salvo la democrazia europea, basata sulla difesa e tutela dei diritti umani". A parlare è il presidente della Consulta delle Culture del Comune di Palermo Ibrahima Kobena.

La Consulta delle Culture interpella l’Unione Africana e l’Unione Europea - spiega Kobena in una nota - perché si affronti la questione delle migrazioni in modo più responsabile attivando delle politiche internazionali che possano garantire che la mobilità umana internazionale avvenga in condizioni responsabili e sicure e non tramite la criminalità organizzata. "Anche a questo proposito - dice Kobena - la Consulta desidera esprimere il proprio apprezzamento per il ROS dei Carabinieri e i Magistrati di Palermo che hanno smantellato una rete criminale legata al terrorismo internazionale. In questa occasione vogliamo riaffermare che la il sistema dell'accoglienza di Palermo è parte integrante del sistema che garantisce la sicurezza pubblica e dei cittadini. Ciò significa semplicemente che possiamo affermare che Palermo è fra le città più sicure d'Italia, sempre più impegnata a cancellare l'immagine mafiosa del passato e diventare, oltre che Capitale della cultura, anche Capitale della sicurezza e dei Diritti umani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consulta delle Culture: "Palermo sicura anche grazie a sistema di accoglienza"

PalermoToday è in caricamento