Il Comune è sempre più 2.0 e guadagna uno spazio alla "Digital week" di Milano

L'Amministrazione presenta alcuni degli strumenti digitali implementati nella fase di emergenza sanitaria. L'assessore all'Innovazione, Petralia: "E’ la conferma del percorso di elaborazione culturale e crescita nel campo dell’innovazione digitale"

L’assessore all’innovazione Paolo Petralia Camassa

Ha preso il via oggi a Milano l'edizione 2020 della Digital Week che era stata programmata per lo scorso marzo ma era bloccata a causa della emergenza del Covid-19. Per questo la manifestazione sarà interamente programmata online fino al prossimo 30 maggio con na serie di iniziative con dirette a porte chiuse da luoghi simbolo della città che vedranno protagonisti più di 500 tra webinar, eventi, concerti e lezioni sul mondo della tecnologia.

Tra i partecipanti anche il Comune di Palermo, che in questa fase di emergenza da Covid-19, ha intrapreso diverse iniziative di carattere digitale rivolte alla cittadinanza e finalizzate al miglioramento della gestione degli spazi comunali e dell'organizzazione interna.

In particolare dall'inizio della gestione emergenziale, sul proprio sito istituzionale, grazie alla collaborazione tra la Sispi, l'ufficio del Webmaster e quello per l'innovazione ha garantito su vari canali informazione, dialogo e servizi h24. Sono state create piattaforme per la gestione dei contributi per l'emergenza alimentare e i buoni spesa che ha avuto un notevole impatto sociale con il coinvolgimento di oltre 33.000 famiglie. È stato rilanciato il canale informativo della Protezione civile su Telegram con circa 30 mila iscritti. Sul sito istituzionale è stato anche attivato in via sperimentale il "Genio di Palermo", un assistente virtuale specifico per l'emergenza Covid. Nei primi giorni dell'emergenza, la Sispi ha curato la migrazione allo smartworking garantendo la prosecuzione dei servizi. Sempre sul fronte dei servizi alle famiglie, Sispi ha curato una sezione dedicata del portale della scuola con strumenti pedagogici e per didattica a distanza

Il sindaco Leoluca Orlando sottolinea "lo sforzo complessivo compiuto dall'amministrazione con il proprio ufficio innovazione, con quello del webmaster e con la partecipata Sispi per trasformare questo momento di crisi in occasione per mettere in campo tanti strumenti innovativi, che rimarranno come servizi alla città e alla comunità. Un atto di vanto anche per il fatto che Palermo è tra le città meglio cablate del Paese".

Per l'assessore all'innovazione Paolo Petralia Camassa, "negli ultimi mesi sono stati diversi i passi avanti sul piano della digitalizzazione e dell'innovazione. Diversi sistemi di prenotazione online hanno razionalizzato gli accessi in sicurezza al mercato ortofrutticolo, come quelli alle aree verdi e alle aree cimiteriali. Le sedute pubbliche del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari si svolgono interamente in videoconferenza, anche col voto a distanza. Sono stati diversi anche gli strumenti inaugurati per la gestione dello smartworking: lo strumento 'Aquile Agili', mezzo comunicativo immediato che connette oltre 800 unità del Comune di Palermo mettendo istantaneamente a disposizione una informazione organizzativa, e la 'Cassetta degli attrezzi digitali',  che offre grazie ad un gruppo di esperti un supporto formativo e tutoriale sugli strumenti digitali al personale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento