rotate-mobile
Beni culturali / Palazzo Reale-Monte di pietà / Piazza del Carmine

"I luoghi del cuore" del Fai", la chiesa del Carmine il monumento palermitano più votato

Tra i siti anche la chiesa di San Michele Arcangelo a Isnello, Tre Piscine-Cala del Cuore a Bagheria e il Giardino Inglese

La chiesa del Carmine Maggiore, che si trova all'Albergheria, è il monumento palermitano con più voti al termine dell'ultima edizione del Fai, Fondo ambiente italiano, dell'iniziativa "I luoghi del cuore". Chiusa lo scorso 15 dicembre, con 1.500.638 voti raccolti nel 2022 per più di 38.800 luoghi, il censimento si conferma la più importante campagna italiana di sensibilizzazione dei cittadini sul valore del patrimonio e sulla necessità di proteggerlo e valorizzarlo, com’è nella missione del Fai.

La chiesa del Carmine Maggiore

Il complesso monumentale del Carmine Maggiore si è classificato al terzo posto in Sicilia e al ventiseiesimo in Italia con 8.735 preferenze. Si tratta di uno dei capolavori artistici e architettonici di Palermo, con la sua chiesa barocca seicentesca, il chiostro cinquecentesco e la splendida e antichissima Cappella della Pietà, costruzione primitiva del XII secolo. All’interno della chiesa si trovano opere di Giacomo Serpotta, Antonello e Domenico Gagini e Pietro Novelli. A partire dal 1627 i frati carmelitani diedero avvio alla fabbrica moderna del Carmine Maggiore, connotata da colonne in “pietra di Billiemi”, secondo una consolidata prassi architettonica introdotta a Palermo alla fine del Cinquecento. La fabbrica si concluse con la costruzione, tra il 1677 e il 1680, della cupola, la più bella in stile barocco maiolicato di Palermo e della Sicilia, sorretta da quattro telamoni che si alternano alle quattro grandi finestre ornate da angeli, frutta e foglie ornamentali. Il comitato “Complesso del Carmine Maggiore”, nato dalla volontà del Rettore Padre Pietro Leta di far rifiorire il bene, ha promosso la raccolta voti al censimento “I Luoghi del Cuore” 2022 per sensibilizzare sulla necessità di un urgente programma di interventi di restauro che ne salvaguardino l’architettura, scrigno di tesori artistici di rilevante interesse.

La classifica siciliana de "I luoghi del cuore"

Altri "luoghi del cuore" palermitano in classifica sono: la chiesa di San Michele Arcangelo a Isnello, Tre Piscine, Cala del Cuore a Bagheria e il Giardino Inglese. 

classifica luoghi del cuore sicilia

La chiesa di San Michele Arcangelo a Isnello

Incastonato nei suggestivi paesaggi del Parco delle Madonie, Isnello è un piccolo comune della città metropolitana di Palermo. Il piccolo gioiello di questo centro abitato è sicuramente la Chiesa di San Michele Arcangelo, situata a nord accanto ai resti del castello. La sua particolarità è data dal pregiato soffitto ligneo dipinto, del 1739, che lascia poi spazio alle decorazioni in stucco e marmo nelle pareti laterali. La sua costruzione è da collocare nel XIII-XIV secolo, ma successive sono le opere che custodisce: l’organo, opera forse di Antonino la Valle, è del Seicento, il crocifisso attribuito per tradizione a Frate Umile da Petralia, è datato 1627, il pulpito e il tabernacolo di legno dorato posto sull’altare maggiore, realizzati dallo scultore Pietro Bencivinni da Polizzi, sono dei primi del Settecento e gli stucchi di Giacomo Messina e la sua scuola sono stati realizzati tra il 1716 e il 1727. Tutti questi tesori necessitano, però, di un continuo lavoro di tutela e manutenzione: la sua posizione adagiata alla parete di roccia fa sì che all'interno vi siano ingenti danni dovuti alle infiltrazioni: gli stucchi e quello che rimane degli originali affreschi risentono notevolmente di questa costante umidità. Inoltre, negli ultimi anni vi sono state anche molte infiltrazioni dal tetto, elemento che necessita l'intervento più urgente; per far emergere questo bisogno il comitato “Chiesa di San Michele Arcangelo” ha promosso la raccolta voti al censimento del Fai 2022. Anche l’attrice Gaia Amaral ha sostenuto la raccolta voti per questo “Luogo del Cuore”.

Giardino Inglese

Il giardino venne progettato nel 1850 “all'inglese” da un giovanissimo Giovan Battista Filippo Basile, con la collaborazione del botanico Vincenzo Tineo e dell'architetto Carlo Giachery, entrambi suoi maestri nonché protagonisti del fermento culturale e accademico della Sicilia di primo Ottocento. Il Giardino Inglese è stato recentemente dedicato alla memoria del presidente della Regione Siciliana Piersanti Mattarella, vittima il 6 gennaio 1980 di un agguato mafioso. Il comitato "Illuminiamo il Giardino Inglese Mattarella" già attivo al censimento “I Luoghi del Cuore” 2020, ha nuovamente raccolto i voti con l’obiettivo di una maggiore salvaguardia per questo parco, tra i più rappresentativi e amati della città, che necessita di importanti interventi di recupero che sappiano rilanciarne il fascino e l’immagine romantica in chiave contemporanea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I luoghi del cuore" del Fai", la chiesa del Carmine il monumento palermitano più votato

PalermoToday è in caricamento