rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità Polizzi Generosa

Polizzi Generosa, dal Fai 25 mila euro per il recupero della Chiesa di Santa Maria Gesù Lo Piano

Il denaro servirà per intervenire sulle coperture e rendere nuovamente fruibile il bene, al momento inagibile. L'edificio, con 19.432 voti, si è piazzato al tredicesimo posto tra i luoghi del cuore 

La Chiesa di Santa Maria Gesù Lo Piano a Polizzi Generosa tornerà agibile. Fai e Intesa Sanpaolo finanzieranno il recupero del bene con 25 mila euro. L'edificio, con 19.432 voti, si è piazzato al tredicesimo posto tra i luoghi del cuore della decima edizione del censimento. Grazie al denaro sarà possibile intervenire sulle coperture, per rendere nuovamente fruibile la costruzione. Ad attivarsi per la tutela del bene è stato il comitato “La Chiesa di Santa Maria Gesù Lo Piano nel cuore”. La risposta dei cittadini, tra i quali gli stilisti Domenico Dolce, la cui famiglia è originaria di questo borgo, e Stefano Gabbana e la disponibilità di un progetto complessivo di restauro, realizzato grazie al sostegno del Comune, ha portato poi la parrocchia Maria SS. Assunta a chiedere al Fai il finanziamento. 

La storia dell'edificio

Attestato dal 1301, nel 1535 fu sede del Senato cittadino istituito da Carlo V. È ancora visibile su un lato una mano in pietra che sosteneva lo stendardo per indicare alla popolazione la riunione. La facciata principale, rinnovata nel 1770, è ritmata dal portale e da paraste, che sorreggono un cornicione, sormontato dal campanile a vela. Il portale laterale, romanico, presenta un arco a tutto sesto che culmina con un bassorilievo raffigurante la Vergine. La chiesa, a navata unica, ha una copertura a capriate, in abete abies nebrodensis, uno dei più preziosi endemismi del Parco delle Madonie, relitto dell’ultima glaciazione. La copertura rappresenta l’unica testimonianza di uso costruttivo di tale specie di abete, di cui oggi restano solo 29 esemplari e la sua conservazione è dunque tanto più essenziale. 

La decima edizione de I luoghi del Cuore

Lanciata a maggio dello scorso anno ancora nel pieno della pandemia, ha raggiunto il miglior risultato di sempre con 2.353.932 voti raccolti, confermando più che mai il valore sociale di questa iniziativa che dà voce ai cittadini, che con amore e impegno si sono mobilitati per dare un futuro attraverso il loro voto a luoghi riconosciuti di valore per territori e comunità. Ora per 20 di questi luoghi, in 13 regioni, sta per essere scritta una nuova pagina di storia grazie ai progetti di restauro e valorizzazione che sarà possibile realizzare con 370 mila euro messi a disposizione per il censimento 2020 da FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo.

Prima classificata, con 75.586 voti, la Ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza, alla quale verranno assegnati 55 mila euro, con i quali il Fai realizzerà un video-racconto di territorio, da allestire in due siti simbolici, uno in Piemonte e uno in Liguria, per promuovere i luoghi di eccezionale valore storico e ambientale che questo treno attraversa e congiunge, e che solo questo treno – se si incrementano le corse – può salvare da un progressivo isolamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizzi Generosa, dal Fai 25 mila euro per il recupero della Chiesa di Santa Maria Gesù Lo Piano

PalermoToday è in caricamento