rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità Zisa

Cantieri culturali, dopo oltre mezzo secolo un antico padiglione torna in vita: nasce l'Averna spazio open

Grazie all'intervento di riqualificazione, l’area di oltre 2 mila metri quadrati alle spalle del Cre.Zi. Plus si trasforma: ospiterà un nuovo luogo di comunità e incontro nel cuore dell'ex area industriale della Zisa. Il sindaco Orlando: “Dall’abbandono al degrado fino alla completa rinascita”

Un antico padiglione industriale dei Cantieri culturali torna in vita dopo più di mezzo secolo di abbandono. Si tratta dello “Spazio Incolto” che, grazie a un progetto di rigenerazione urbana portato avanti da Averna, l’autentico amaro siciliano creato oltre 150 anni fa a Caltanissetta, sarà restituito alla città. Al suo posto nascerà Averna Spazio Open, una nuova area di comunità e incontro, da vivere quotidianamente per passeggiare, sostare e incontrarsi. Il cantiere è stato ufficialmente aperto questa mattina. I primi lavori saranno completati entro luglio, ma il processo di trasformazione terminerà nei prossimi tre anni.

L'area affidata dal Comune di Palermo all’Ets Cantieri culturali alla Zisa (che rappresenta la comunità degli operatori culturali che animano l’area), occupa un’area di 2 mila metri quadri a cielo aperto circondata da vecchie mura. Grazie all’impegno di Averna e alla consulenza dell’agenzia Affari Pubblici, in collaborazione con Cre.Zi. Plus, Averna Spazio Open sarà un nuovo luogo di socialità.

Il padiglione era l’ultimo tassello mancante del grande mosaico dell’ex area industriale cittadina che negli ultimi trent’anni è stata interamente riqualificata diventando il più importante polo culturale di Palermo. Grazie al progetto dello studio dell’architetto Francesca Italiano, l’ex spazio incolto si trasformerà così in “Averna Spazio Open”, una piazza condivisa e un giardino rigoglioso, ma anche un anfiteatro all’aperto che ospiterà un ricchissimo programma di eventi, concerti, mostre e manifestazioni culturali aperti a tutti. 

“I Cantieri culturali sono il termometro della sensibilità culturale della città, una sorta di riassunto - commenta il sindaco Leoluca Orlando - della storia di Palermo. Offrono il senso della sensibilità del tempo che cambia: dall’abbandono al degrado fino alla completa rinascita. Una rinascita che nel grande mosaico del cambiamento culturale di Palermo e nel processo di rigenerazione urbana, lentamente, si compone di nuovi tasselli. Lo Spazio Incolto torna a vivere con Averna Spazio Open. Un luogo di socialità e condivisione che permetterà di rafforzare, ancora di più, quello spirito di comunità che contraddistingue Palermo arricchendone inoltre l’offerta culturale”.  “Si tratta di un’altra importante occasione di crescita della nostra città. I Cantieri culturali - aggiunge il vicesindaco Fabio Giambrone - costituiscono un elemento centrale nel processo di rigenerazione urbana portato avanti da questa amministrazione”. 

Grazie alla collaborazione della comunità e delle realtà che operano nei Cantieri chiamate che parteciperanno attivamente alla programmazione culturale, alla cura dello spazio e ai laboratori di giardinaggio, l'Averna Spazio Open diventerà un giardino che profuma di arance, limoni e melograni. Un esempio di rigenerazione urbana partecipata, aperta alle contaminazioni, ai talenti della Sicilia e ai creativi di tutto il mondo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri culturali, dopo oltre mezzo secolo un antico padiglione torna in vita: nasce l'Averna spazio open

PalermoToday è in caricamento