rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Ha cucinato per i sanitari in prima linea durante il lockdown: allo chef La Mantia l'Ambrogino d'oro

Il cuoco palermitano, trapiantato per anni nel capoluogo meneghino, riceverà la massima onorificenza conferita dal comune di Milano ai suoi cittadini più illustri. lnsieme alla sua brigata da marzo a maggio 2020 ha preparato seicento pasti al giorno

Durante il primo lockdown ha tenuto aperto il suo ristorante milanese per preparare pasti per i sanitari dell’Ospedale Niguarda. Per il suo impegno nel sociale e in particolare per quanto fatto durante la pandemia, lo chef Filippo La Mantia è stato premiato con la massima onorificenza conferita dal comune di Milano ai suoi cittadini più illustri, l'Ambrogino d'oro 2021. 

Il riconoscimento, come da tradizione verrà consegnato il 7 dicembre, giorno di Sant'Ambrogio, patrono della capoluogo lombardo. La città meneghina per il cuoco palermitano, da poco rientrato in città per assumere il timone delle cucine del neo-ristrutturato Grand Hotel delle Palme, è la seconda casa. Il cuoco si trovava ancora lì quando l'arrivo del Covid ha spiazzato le vite di tutti.

Lì ha scelto e trovato il modo di fare la propria parte e aiutare chi era ed è ancora in prima linea nel contrastare l'emergenza: lui e la sua brigata milanese da marzo a maggio hanno cucinato seicento pasti (di ottima qualità) al giorno per il personale sanitario. Non è la prima volta che La Mantia si distingue per iniziative simili a questa: tante le cose fatte per gli altri insieme al suo amico Gino Strada. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha cucinato per i sanitari in prima linea durante il lockdown: allo chef La Mantia l'Ambrogino d'oro

PalermoToday è in caricamento