Alla Kalsa distribuiti beni di prima necessità a 130 famiglie del quartiere

La comunità parrocchiale di Santa Maria della Pietà, grazie al contributo di diversi benefattori, ha voluto regalare un sorriso e dare un aiuto ai più bisognosi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Generi di prima necessità sono stati distribuiti a 130 famiglie della Kalsa, a Palermo. L’iniziativa, della comunità parrocchiale di Santa Maria della Pietà di via Torremuzza 1, è stata possibile grazie al contributo di volontari, singoli donatori e associazioni che si sono adoperati per portare, con un gesto di solidarietà, un sorriso ai più bisognosi. “Ringrazio di vero cuore tutti i generosi benefattori che hanno contribuito alla distribuzione dei viveri - afferma il parroco Don Giuseppe Di Giovanni - La crisi economica causata dalla pandemia sta provocando un forte disagio sociale nel quartiere. La comunità parrocchiale di Santa Maria della Pietà non rimane indifferente al grido di aiuto dei tanti bisognosi cercando di soccorrere moralmente e spiritualmente quanti vivono questo momento di grave emergenza. Un grazie sentito a quanti hanno aperto il loro cuore come il buon samaritano”.

La consegna dei viveri si è svolta nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza e del distanziamento sociale imposte dall’emergenza Coronavirus grazie al supporto della Kgb Security. “Abbiamo subito raccolto l’appello di Don Giuseppe Di Giovanni in un contesto di solidarietà e aiuto ai cittadini - afferma Giovanni De Francisci, responsabile provinciale dell’istituto di vigilanza siciliano - Siamo fieri di aver dato il nostro contributo in un momento difficile per via degli effetti sulla popolazione della pandemia Covid-19. Il nostro personale, altamente qualificato e preparato anche ad eventi di questa portata, è stato messo a disposizione per le esigenze della parrocchia per questa e altre iniziative future”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento