rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Dal libro musicale al primo album di inediti: la nuova vita del pianista Giorgio Di Maio

Uscito lo scorso 25 marzo, "Moonbeam" è il primo singolo tratto da “Lasidoremi”

“Come far avvicinare un adolescente allo studio del pianoforte?” E' da questa domanda che Giorgio Di Maio, pianista classico e moderno, tastierista, compositore e arrangiatore siciliano, è partito per coinvolgere più facilmente i suoi studenti: riuscire a farli appassionare, avvicinandosi ai loro gusti musicali. Da qui, l’idea di “Lasidoremi”. Uscito lo scorso 25 gennaio quasi per scherzo, grazie alla collaborazione con la casa editrice Crehathor, il libro racchiude una selezione di tredici preludi in ordine progressivo, di facile e media difficoltà, volti a sviluppare gli aspetti espressivi, nonché ad alimentare la voglia di cimentarsi nello studio del pianoforte. Un successo a sorpresa: in poco meno di due mesi “Lasidoremi” è arrivato già alla quarta ristampa, con oltre 1500 copie vendute. Tanto che l’autore ha deciso di trasformarlo subito in un album, passando da accompagnatore di artisti come Mario Venuti, i Tamuna, Aurora Padalino, Stefano Piazza e Daria Biancardi ad assoluto protagonista del palco, non più per eseguire cover insieme al suo pianoforte, bensì per far conoscere al pubblico la sua musica.

Il primo singolo tratto da “Lasidoremi”, Moonbeam (“Raggio di luna”), uscito lo scorso 25 marzo per Apogeo Digital Hall su tutte le piattaforme digitali (QUI), è un brano di grande espressività e delicatezza musicale, che Di Maio ha scritto nel silenzio assordante della città di Palermo durante il primo lockdown, nella tranquillità di una sera in terrazza, tra i suoi colori e profumi. Un foglio per appunti, una matita temperata male e la voglia di comunicare qualcosa: la paura del domani che ad un tratto si trasforma in voglia di rischiare, un bagliore di speranza che si materializza nella luce lunare. Una luce che l’autore cerca di imprimere a tutti i costi su un foglio per appunti stropicciato.

Con la prefazione scritta dal maestro Davide Santacolomba, “Lasidoremi” si rivolge non solo a chi per la prima volta si approccia a questo strumento, bensì anche ai pianisti che vogliono immergersi nel mondo del piano moderno senza dimenticare il pianismo del passato. Il libro nasce dall'esigenza di voler comunicare alle nuove generazioni l'importanza della commistione con influenze pop, rock e jazz nella linea melodica strumentale, propria dello spirito italiano. Libertà delle armonie e vasta tavolozza di piani sonori sono le chiavi per tuffarsi in un piacevole studio. Il percorso intrapreso da Giorgio Di Maio a inizio 2022 lo porterà, dopo l’uscita del secondo singolo prevista per il 13 maggio, a presentare al pubblico il suo primo album di inediti, che uscirà il 27 maggio. Appuntamento al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo domenica 29 maggio per quello che non sarà un semplice concerto, bensì una vera e propria performance che coinvolgerà tutti i presenti.

Giorgio Di Maio-2

Il profilo dell'autore

Giorgio di Maio è un pianista classico e moderno, tastierista, compositore e arrangiatore siciliano. Insegna pianoforte e tastiere dal 2009. È attualmente docente di musica presso l'I.C. Marconi di Palermo, docente di pianoforte, composizione e storia della musica per i corsi base del conservatorio "Antonio Scontrino" di Trapani presso il teatro "Lucia Gianì" di Partinico, docente di pianoforte classico e moderno, tastiere e synth presso l'accademia "Lizard" di Palermo, docente RSL per i corsi Rock School di Londra. Sfiora i suoi primi tasti a 5 anni. A soli 9 anni entra in conservatorio, dove studia composizione e lettura della partitura laureandosi in pianoforte a pieni voti, sotto la guida di Giovanna De Gregorio. In seguito, affina il suo studio con i Maestri Roberto Plano e Giuseppe Andaloro.

Vincitore di vari premi e riconoscimenti europei, già da ragazzo, collabora con vari pilastri della musica classica siciliana, oltre che insegnanti del conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, dove ha studiato per due anni. Tra i più quotati insegnanti del territorio, vanta ad oggi un altissimo numero di allievi, alcuni dei quali vincitori di prestigiosi concorsi nazionali.

Impegnato in molti progetti in giro per l’Italia, ha avuto occasione di suonare con illustri personaggi di fama europea: ha condiviso il palco con Mario Venuti, i Tamuna, Paride Benassai, Aurora Padalino, Stefano Piazza e Daria Biancardi, con la quale ha condiviso più di duecento date in giro per l'Europa, suonando anche per RTL 102.5, per conto di Sky Arte HD a Lampedusa, a Castello Ursino (Catania) per l’Ambasciatore americano, alla piscina comunale di Palermo in occasione della World League di pallanuoto Italia-Russia in diretta su Rai Sport, al “Parco Auditorium della Musica” a Roma, allo "Waas.che-Fabrik" di Geisenheim (Germania) e alla doppia data a Pompei presso il Teatro “Di Costanzo Mattiello”.

La sua musica viene eseguita da molti pianisti in giro per il mondo, ma in particolare viene utilizzata come colonna sonora di film e documentari, alcuni dei quali trasmessi su Rai Uno. Collabora dal 2017 con Algam Eko in qualità di endorser per il marchio Nord Keyboards, Korg e Studiologic. Autore, oltre che di "Lasidoremi", anche di "Storia della musica in breve", libro dedicato ai non addetti ai lavori.  “Lasidoremi” è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente. All’interno del volume si trova un codice utilizzabile per accedere ai relativi video tutorial di ogni singolo brano, oltre che ai file audio con un pratico tool per rallentarli. Inoltre, il volume è stampato su carta avorio, che risulta essere meno affaticante per gli occhi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal libro musicale al primo album di inediti: la nuova vita del pianista Giorgio Di Maio

PalermoToday è in caricamento