menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aiuti alimentari per 80 famiglie da un'associazione di volontariato

Il laboratorio "Una donna" ha raccolto beni di prima necessità davanti ai supermercati e poi li ha donati a nuclei che non hanno altre forme di sostegno: "Il programma del Comune lascia fuori tante persone che, senza di noi, non avrebbero saputo come fare".

Aiuto alle famiglie bisognose attraverso la raccolta di beni di prima necessità e un contributo significativo in città arriva dai volontari del laboratorio “Una donna” di Maricetta Tirrito, che con postazioni davanti ai supermercati sostiene i nuclei maggiormente in difficoltà e finora ha dato un sostegno ad 80 famiglie.

“L'amministrazione comunale non aiuta a sufficienza i palermitani, con un programma on line molto articolato, ma poco funzionante, tanto che ancora molri non hanno ricevuto risposta. Palermo è in ritardo rispetto ad altre città”, afferma Maria Pitarresi del laboratorio. E aggiunge: "Non bisogna dimenticare nessuno. Bisogna rendersi conto che in questo momento difficile e imprevedibile in molti sono rimasti indietro e con l'associazione si è potuto rispondere a nuclei familiari in estrema difficoltà, che nella lunga attesa di ricevere il sussidio o senza alcun requisito per averlo, non avrebbero saputo come fare. Sono circa 80 le famiglie - conclude Pitarresi, attiva in questo progetto solidale - che abbiamo incontrato e sostenuto in queste settimane. Tanto il bisogno ma anche tanta la solidarietà di  una Palermo che riscopre di volersi bene” .

Chi avesse bisogno di un sostegno può contattare il numero 328 778 9496 "senza vergogna o timore e ci saremo”, come dice la presidente del laboratorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento