Annunci Politeama

Destination checkpoints di Ariane Arlotti al "Palermo youth centre"

Il PYC – Palermo Youth Centre ospiterà nella sede di via De Spuches 20, mercoledì 11 marzo alle ore 18:00, l’artista e giornalista svizzera Ariane Arlotti e il suo Destination Checkpoints on tour. La mostra fotografica è organizzata intorno a un impianto mobile, un furgone che ostenta gli stessi colori di un’ambulanza palestinese: lì Ariane Arlotti presenta i video realizzati nell’esplorare ed attraversare i vari posti di blocco in Cisgiordania.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il PYC - Palermo Youth Centre ospiterà nella sede di via De Spuches 20, mercoledì 11 marzo alle ore 18:00, l'artista e giornalista svizzera Ariane Arlotti e il suo Destination Checkpoints on tour.

La mostra fotografica, che tra le altre città ha toccato anche Bruxelles, Londra, Berlino, le capitali dell'Est Europa e Istanbul, è organizzata intorno a un impianto mobile, un furgone che ostenta gli stessi colori di un'ambulanza palestinese: lì Ariane Arlotti presenta i video realizzati nell'esplorare ed attraversare i vari posti di blocco in Cisgiordania.

La giornata vuole rappresentare un'occasione di riflessione sulle frontiere internazionali fisiche e immaginarie, e il PYC - Palermo Youth Centre con il suo network di associazioni: CSF - Cooperazione Senza Frontiere, The Factory, Articolo Tre Palermo e Color Creation, organizzerà uno spazio di coinvolgimento del pubblico in cui sarà possibile interloquire con Ariane Arlotti:

"Destination Checkpoints è un invito a un viaggio insolito in Cisgiordania, un luogo trasformato dal muro, dalle colonie, e dai tanti posti di blocco che sono ormai parte della vita quotidiana dei palestinesi e che ne limitano l'orizzonte. Il progetto ha preso forma durante i numerosi viaggi che ho fatto in Cisgiordania. Questi viaggi mi hanno portato ad esplorare in modo particolare il concetto di turismo in un contesto ultra-protetto, e la capacità del viaggiatore di posizionarsi esclusivamente in base ad un'immagine modellata dalle autorità, in apparenza accogliente."

La sfida esplicita del progetto artistico di Ariane Arlotti è di far emergere un sentimento estetico attraverso l'esperienza degli impianti utilizzati per il controllo e la repressione. Un'occasione unica per riflettere sul potere e la sua rappresentazione in luoghi lontani e diversi dal nostro, in cui i codici dei media hanno un ruolo determinante nel far nascere sentimenti anche contrastanti nel visitatore. La partecipazione è aperta a tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destination checkpoints di Ariane Arlotti al "Palermo youth centre"

PalermoToday è in caricamento