Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La pazza notte di 3 vandali in centro, Orlando diffonde filmato: "Li troveremo e li denuncerò" | VIDEO

Ripresi dalle telecamere mentre lanciano carrelli e ribaltano panchine. Il sindaco ha diffuso un video sul proprio canale social annunciando che, grazie alle immagini in alta definizione, i 3 saranno presto individuati

 

Alle 6 del mattino, probabilmente dopo le “fatiche alcoliche” di un sabato sera come un altro, hanno iniziato a lanciare carrelli della spesa nei cassonetti, gettato vasi e fiori per strada e ribaltato le panchine in marmo di via Maqueda bloccando il passaggio delle auto.

Il sindaco Leoluca Orlando ha diffuso sulla sua pagina Facebook un video risalente allo scorso 10 novembre. Le telecamere di videosorveglianza installate in centro riprendono tre ragazzi, apparentemente di circa vent’anni, mentre si "divertono" a distruggere arredi urbani e altro.

"Vita dura per gli incivili. Grazie alle telecamere ad alta risoluzione installate in via Maqueda - commenta il primo cittadino - sono stati ripresi perfettamente questi tre incivili. Per i tre giovanotti scatterà una denuncia alla Magistratura. Il sistema di videosorveglianza installato dal Comune è uno fra più moderni e permette di fare riprese ad alta definizione, che rendono possibile la facile identificazione dei responsabili di reati. Uno strumento effettivo di repressione nei confronti degli incivili"-

E adesso sono in corso le indagini per identificare i tre. "In pochi minuti - dicono dalla polizia municipale - hanno divelto un cassone cilindrico dei rifiuti in via Maqueda, all’altezza di via Ponticello, trascinandolo per una decina di metri; in seguito hanno ribaltato  le panchine sulla sede stradale e poi ancora in prossimità di piazza Pretoria. Verso le 8 la segnalazione è arrivata alla centrale operativa della polizia municipale che ha attivato le maestranze Coime per ripristinare la situazione e avviare le indagini per identificare i responsabili del gesto".

“E’ un inqualificabile gesto di inciviltà che non va lasciato impunito – dichiara Il comandante Gabriele Marchese -  per i responsabili di simili gesti che minacciano la percezione della sicurezza non ci deve essere tolleranza.  Il ricorso alla tecnologia ci dà la possibilità di monitorare il territorio in modo capillare”


 

Potrebbe Interessarti

  • Tragedia in autostrada: su Facebook il giallo del video girato dal papà prima dello schianto

  • Mafia, il ritorno degli "scappati": blitz di polizia e Fbi, l'uscita degli arrestati | VIDEO

  • La riunione dei boss sul gommone davanti a Mondello: "Siamo i re di Palermo" | VIDEO

  • Mafia, i boss cercano nuovi equilibri tra Palermo e gli Usa: "Se Bontate restava vivo..."| VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento