Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Intitolata a padre Puglisi la linea 1 del tram: "Freccia 3P sinonimo di legalità e velocità" | VIDEO

 

Inaugurata la Freccia 3P, la linea 1 del tram intitolata a padre Pino Puglisi. Alle 9.40 il convoglio, con a bordo gli alunni delle scuole della II circoscrizione, ha lasciato la stazione Centrale alla volta di Brancaccio, il quartiere dove operava il prete assassinato dalla mafia il 15 settembre del 1993, oggi beato. In tutto sono otto i convogli che effettuano la tratta con destinazione ultima il Forum. Quello partito questa mattina, sul quale è salito anche il sindaco Leoluca Orlando, è il convoglio numero uno. A condurre il giro d'onore per le scuole Benedetto Bagnasco: "Sono orgoglioso. Grazie anche a questo tram Padre Puglisi continuerà a vivere nel ricordo dei residenti del quartiere. Io non ho avuto il piacere di conoscerlo ma quel che è certo è che ha portato un cambiamento in una zona difficile della città. Speriamo che il tram, che ha avuto già il merito di portare una ventata d'entusiamo, adesso che è stato intitolato al beato possa contribuire a portare avanti questo cambiamento, il quartiere ne ha bisogno". 

 

A scegliere il nome della linea 1 e a ideare il logo, affisso sui convogli, le scuole del quartiere. "Il progetto è partito un anno fa su iniziativa della circoscrizione ed è stato sposato da tutto il consiglio - afferma Antonio Tomaselli, il presidente della seconda Circoscrizione -. Le scuole hanno scelto un nome e realizzato un logo per il convoglio. Poi le proposte sono state esaminate da una commissione, composta anche dal Comune e dall'Amat, e in occasione dell'anniversario dell'uccisione di Padre Pino Puglisi, a settembre, abbiamo scelto la proposta presentata dell'istituto comprensivo padre Pino Puglisi: Freccia 3P. Il nome sintetizza il segnale che si vuole dare con questa iniziativa: la freccia rappresenta la velocità che il tram ha portato in città. Le tre p la legalità e dicono che padre Puglisi continua a vivere". 

"Guidare il tram intitolato a don Pino Puglisi - commenta Michele Cangelosi, nella doppia veste di consigliere di circoscrizione e conducente - è un onore. Quella di dare un nome alla linea è stata una mia iniziativa, portata avanti assieme al presidente di Circoscrizione. L'anno scorso la proposta è stata discussa in Consiglio e a distanza di un anno oggi è realtà".

Soddisfatto del lavoro svolto dalle scuole e dalla seconda Circoscrizione anche il sindaco Orlando: "Amore e innovazione" le parole chiave che per il primo cittadino spiegano in pieno il progetto. "Il primo atto d'amore è dare il nome - afferma Orlando - e le scuole hanno scelto quello di padre Puglisi. Questa città prima era governata dalla mafia, ora sposa la causa della legalità. Questa scritta mette in sicurezza il cammino di Palermo ed è un altro del cambiamento in corso. Un plauso anche all'Amat, un altro dei segni dell'innovazione di questa città".

La giornata di oggi è importante anche e soprattutto per i ragazzi che oggi hanno partecipato numerosi. "Mantenere la memoria è fondamentale - dice Alessandra Benanti, dirigente scolastico della Carmelo Maneri-Ingrassia - . I ragazzinon hanno conosciuto padre Puglisi ma hanno avuto notizie da persone che l'hanno incontrato. Per loro è una figura con cui sono comunque cresciuti. In maniera dolce hanno imparato a conoscerlo, hanno visitato la casa che si trova dietro la scuola".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento