Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Innovazione, il sito del Comune si apre all'identità digitale: "Finalmente normali" | VIDEO

Spid, il sistema di autenticazione che consente di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione con un identificativo unico, è stato presentato alla stampa all'ex Convento Spirito Santo.

 

A mostrare il nuovo sistema nei locali che attualmente ospitano l'assessorato all'Innovazione, il sindaco Leoluca Orlando, l'assessore all'Innovazione, Iolanda Riolo e il dirigente del Servizio Innovazione nonché comandante della polizia municipale, Gabriele Marchese.

"Palermo - ha detto il primo cittadino - è tra le prime grandi città ad aderire al servizio pubblico di identità digitale. Ancora una conferma della visione di una città che intende coniugare attenzione umana ma anche innovazione. L’identità digitale è un passaggio obbligato, in un mondo nel quale è possibile con un’unica chiave, accedere ai servizi resi da differenti amministrazioni. Una rete destinata a diventare sempre più ampia ed efficiente”. Un risultato ottenuto in pochi mesi. "Siamo una delle città più cablate d'Italia. A luglio - dice l'assessore Riolo - abbiamo aderito al programma di AgID e oggi il risultato è questo. Poco tempo per essere già in linea e ritenerci finalmente normali anche da questo punto di vista". 

Frutto della collaborazione tra il servizio Innovazione, area servizi alla città e la società partecipata Sispi, Spid consentirà di accedere a tutti i servizi online del portale web del Comune (dal pagamento delle tasse alla sezione tributi, passando per lo sportello unico per le attività produttive) e ai siti che già lo utilizzano (Inps, aziende sanitarie). Altri servizi saranno attivi nelle prossime settimane. "Un altro tassello - ha detto Marchese - rispetto all'offerta dei servizi ai cittadini che nell'anno di Palermo capitale italiana della cultura potranno avere anche servizi attraverso l'identificativo digitale unico". 

Per richiedere e ottenere le proprie credenziali Spid, è necessario innanzitutto essere maggiorenni e in possesso di un indirizzo email, un numero di telefono cellulare, un documento d'identità e la tessera sanitaria con il codice fiscale. Occorre poi registrarsi sul sito di uno degli 8 Identity provider attualmente attivi (Aruba, Infocert, Namirial, Poste Italiane, Register.it, Sielte, Tim e Intesa) e completare la procedura attraverso una delle modalità offerte dall’Identity provider: via webcam, di persona o tramite carta d’identità elettronica, carta nazionale dei servizi o firma digitale. I tempi di rilascio dipendono dai singoli identity provider.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento