Rimosse 300 tonnellate di rifiuti dal torrente Furi, scoperto e abbattuto muro abusivo | VIDEO

La costruzione, in cemento e ferro, bloccava il corso d'acqua ed è stata individuata durante la pulizia straordinaria voluta dall'amministrazione di Cinisi. Il sindaco Giangiacomo Palazzolo: "Messa a rischio l'incolumità pubblica"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Scoperto e abbattuto un muro abusivo che bloccava il corso del torrente Furi, a Cinisi. La costruzione si trovava in un terreno a circa 50 metri di distanza dalla Statale 113, all'altezza del confine con il Comune di Terrasini. E' stata individuata ieri durante una pulizia straordinaria del corso d'acqua voluta dall'amministrazione che ha portato alla rimozione di 300 tonnellate di rifiuti. Realizzata in cemento e ferro nel letto del ruscello, la parete era utilizzata per trattenere una parte dell'acqua fungendo da diga. La polizia municipale indaga per capire chi l'abbia realizzata. Il sindaco Giangiacomo Palazzolo commenta: "Atto criminale scellerato che ha messo a serio rischio l'incolumità pubblica".

Potrebbe Interessarti

  • Omicidio a Carini, paese sotto shock per Anna: "Grande lavoratrice morta ingiustamente" | VIDEO

  • Mafia, colpo alla cosca di Carini: l'uscita degli arrestati dalla Questura | VIDEO

  • Silvia, la fidanzata di Giletti secondo Micciché: "Comportamento sessista" | VIDEO

  • "Fagli sapere se può mettersi a lavorare", così parlano i boss di Carini | VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento