Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Regionali, Armao: "Operazione verità sui conti, entro fine anno la Finanziaria" | VIDEO

Il vice presidente designato del neo governo Musumeci fa una prima analisi sui dati di queste elezioni.

 

"Esprimiamo soddisfazione per il risultato elettorale del centrodestra, a cui ha contribuito con circa 20 mila voti il Movimento dei SicilianIndignati grazie ai soli suoi sei candidati su altrettante province", ha detto Gaetano Armao rispondendo ai giornalisti nel suo comitato elettorale. 

"Da oggi - ha continuato - parte un cammino con Forza Italia per affrontare questioni rilevanti per la Sicilia, a partire dal rapporto con lo Stato e dalle relazioni finanziarie svilite dal governo Crocetta. L'Isola oggi è la tartaruga del Mezzogiorno e tanti siciliani rischiano di scivolare nella povertà. Ecco perché dobbiamo intervenire subito sulle Finanze, non senza un'operazione verità sui conti e sulle coperture di quanto promesso dall'amministrazione uscente".

"C'è da partire con gran velocità - ha spiegato Armao - perché ci sono scadenze importanti da rispettare entro la fine dell'anno, visto che l'anno finanziario non coincide con quello politico. Entro il 31 dicembre ci deve essere o una Finanziaria o un esercizio provvisorio approvato. Non capisco come governo precedente abbia potuto promettere stipendi più alti di fronte a fiscalità che produce gettito più basso del previsto". 

In merito alla vicenda giudiziaria del neo deputato dell'Udc eletto all'Ars Cateno De Luca, arrestato oggi per evasione fiscale, Gaetano Armao ha risposto ai Cinquestelle che avevavo le scuse al presidente Nello Musumeci sulla sua candidatura: "I siciliani - ha detto - meritano scuse da loro per la vergognosa opposizione al governo Crocetta che la mattina era un nemico e la sera era buono per accordarsi". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento