Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Elezioni, il ministro della Giustizia in città: "Candidatura Orlando? Competitiva e forte" | VIDEO

Dopo aver reso omaggio, nel luogo della strage, alla lapide commemorativa in memoria di Pio La Torre e Rosario Di Salvo, in via Li Muli, il ministro Andrea Orlando è intervenuto all'istituto Gramsci - ai Cantieri Culturali alla Zisa - a sostegno della mozione da lui rappresentata alle Primarie del Pd del 30 aprile, data che coincide con l’anniversario dell’omicidio del politico e sindacalista palermitano

 

"La candidatura di Orlando a Palermo - ha detto ai cronisti - la vedo molto competitiva e forte. Quello su cui ho espresso le mie perplessità è sul modo in cui il Pd partecipa alla coalizione, perché credo che una serie di difficoltà che si sono accumulate nel tempo, lo costringano oggi a una posizione di marginalità politica, non congrua per un partito che è il perno del centrosinistra e la principale forza di governo del Paese. Idea di fare lista con esponenti anche di altre forze politiche che vengono da schieramenti fino a qualche anno fa contrapposti, mi pare che possa disorientare i cittadini".

In merito alle Primarie del Pd: "Rischiano di entrare nella clandestinità, non c’è nessuna iniziativa del partito per promuovere la giornata, non c’è nessuna campagna di informazione e Renzi si sottrae ai confronti televisivi, ne è previsto soltanto uno. Il rischio molto grave, che vedo, è che si vada verso un calo dell’affluenza rispetto alle primarie precedenti”. Dopo il convegno, prevista una visita alla lapide dei caduti delle forze dell'ordine, in Questura

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento