A piedi, in bici o a bordo del tram: al via il primo torneo che premia la mobilità sostenibile | VIDEO

A sfidarsi otto città europee, tra le quali Palermo. Si comincia il 3 giugno e si va avanti fino al 21 luglio. Per partecipare basta scaricare gratuitamente l'app “Muv” (per Android e ios) e lasciare l'auto parcheggiata a casa

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Trasformare la mobilità urbana in uno sport e i cittadini in atleti che si sfidano grazie ai propri comportamenti sostenibili. E' questo l'obiettivo del primo torneo al mondo fra città dedicato alla mobilità sostenibile, ideato all’interno di “Muv - Mobility Urban Values” - progetto europeo di ricerca applicata a cura del laboratorio di design Push finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 - presentato a Palazzo delle Aquile. 

Per partecipare alla sfida che vedrà in campo otto città europee, tra le quali Palermo, basta scaricare gratuitamente l'app “Muv” (per Android e iOS) e iscriversi al torneo che inizierà ufficialmente il 3 giugno e si concluderà il 21 luglio. I migliori “atleti” della mobilità sostenibile che si muoveranno a piedi, in bici e con i mezzi pubblici, saranno ricompensati con premi e sconti offerti dai partner locali.  In tutto otto città che si sfideranno in questa prima edizione del torneo. Oltre a Palermo, partecipano Roma, Amsterdam (Olanda) Barcellona (Spagna), Teresina (Brasile),Ghent (Belgio), Helsinki (Finlandia) e Fundao (Portogallo). Ogni partita consiste in un uno scontro diretto tra due città della durata di una settimana. Il torneo si protrarrà per sette settimane e a settembre partirà una seconda edizione, con il coinvolgimento di nuove città. 

L’iniziativa intende agire in piena collaborazione con le comunità locali: i dati raccolti, infatti, saranno messi a disposizione dei Comuni di riferimento e di tutti i cittadini per migliorare le politiche di mobilità sostenibile. “Sostenere il progetto Muv - sottolineano il Sindaco Orlando e l’Assessore Catania - si inserisce in una strategia complessiva dell’Amministrazione che come finalità ha quella di incoraggiare le pratiche ecologiche e le attività sostenibili della nostra città. Riteniamo molto importante che questo progetto abbia una diffusione, infatti intendiamo coinvolgere i mobility manager delle aziende, delle scuole e delle università. L’intento è che attraverso questa attività ludica sempre più cittadini possano scegliere di spostarsi con modalità alternative al mezzo privato. Muv è senz’altro un modo serio per investire sul miglioramento della nostra città”. 

“Per rendere il gioco realmente coinvolgente -  aggiunge Salvatore Di Dio, managing director di Push - abbiamo immaginato il primo torneo internazionale tra città, con l’obiettivo di individuare i campioni di sostenibilità. Crediamo davvero che questo approccio possa portare le persone ad adottare comportamenti più consapevoli e aiutare le amministrazioni a realizzare politiche di mobilità urbana progettate attorno alle necessità dei propri cittadini”.

Muv intende migliorare la mobilità urbana attraverso un approccio innovativo, incoraggiando i cittadini a muoversi in modo più sostenibile con un gioco che mescola esperienza reale e digitale, arricchendo di valori il rapporto tra la città, gli imprenditori locali e i loro clienti e facilitando lo sviluppo di nuove e migliori politiche di mobilità sostenibile. Strumento fondamentale è proprio l’app Muv, frutto di una lunga fase di ricerca e progettazione condotta con le comunità locali. La meccanica di gioco è molto semplice: l’utente guadagna punti ogni volta che si muove in modo sostenibile ovvero camminando a piedi, andando in bicicletta o usando i mezzi di trasporto pubblici. Registrando i propri spostamenti è possibile salire sul podio delle sfide settimanali e aderire agli special training sponsorizzati dai partner locali per vincere premi e sconti. 

Il risultato di tali attività è un gioco che trasforma il muoversi in città in un vero e proprio sport professionistico: i Muver possono non solo allenarsi per migliorare la propria performance, ma anche sfidare altri utenti e rappresentare la propria città in tornei internazionali. I dati di mobilità raccolti dall’applicazione e i dati ambientali collezionati dalle stazioni di monitoraggio, che saranno a breve collocate all’interno dei quartieri coinvolti, verranno rilasciati in formato open per permettere ad amministratori e policy maker di migliorare i processi di pianificazione, proponendo servizi nuovi ed efficaci in grado di migliorare la qualità della vita nelle città. I migliori atleti palermitani verranno ricompensati con premi e sconti messi a disposizione dai partner locali: Ai Chiavettieri, Arrè Gusto, Ballarak, Buongiorno Notte, Civita, Edizioni Precarie, Enoteca Butticè, Freschette Bio, Gullo Filati, Insula, Libero Gioco, Moltivolti, PMO Coworking, Social Bike e Veniero. Supportano inoltre il progetto: Amat, Fiab e Trenitalia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Maxi blitz antidroga, l'uscita degli arrestati: abbracci e lacrime davanti alla Questura | VIDEO

  • Video

    Da Palermo a Milano per riciclare i soldi dei clan: sequestrate due aziende di caffè | VIDEO

  • Video

    Occupano villa e sfrattano proprietaria, parlano gli abusivi: "Tu qui dentro non sei più nessuno" | VIDEO

  • Video

    La banda mafiosa delle industrie di caffè: l'uscita degli arrestati | VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento