Le Iene al Borgo: "Era meglio quando c'era la mafia vera, portava lavoro"

Blitz dell'inviato Giulio Golia nel covo dei Tantillo, a distanza di pochi giorni dall'operazione che ha smantellato la cosca. Parla la sorella dei boss arrestati: "Con loro io non c'entro".

 

Le testimonianze di alcuni commercianti che hanno permesso di azzerare il clan ("Ai mafiosi gli sta venendo a mancare il terreno sotto ai piedi. Ormai in tanti dicono basta al pizzo, la gente è stanca di pagare") che hanno ripercorso i momenti più tristi: "Eravamo costretti a consegnare mile euro all'anno, oltre ai 'regali' di Natale e Pasqua. Altro che momenti di festa e felicità. C'era questo chiodo fisso che ci rendeva frustrati e nervosi. Pagavamo il pizzo per paura, speravamo che qualcuno potesse accorgersene". Fino a quando i carabinieri hanno scoperto il "libro mastro".

Potrebbe Interessarti

  • Omicidio a Carini, paese sotto shock per Anna: "Grande lavoratrice morta ingiustamente" | VIDEO

  • Mafia, colpo alla cosca di Carini: l'uscita degli arrestati dalla Questura | VIDEO

  • Silvia, la fidanzata di Giletti secondo Micciché: "Comportamento sessista" | VIDEO

  • "Fagli sapere se può mettersi a lavorare", così parlano i boss di Carini | VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento