La Cattedrale saluta Augusta Schiera: "Una mamma che aspetta giustizia anche dopo la morte" | VIDEO

I funerali della madre dell'agente di polizia Nino Agostino, ucciso il 5 agosto 1989. Tra i celebranti anche don Luigi Ciotti, fondatore di Libera

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Una mamma in attesa di giustizia anche dopo la morte". Sono le parole di Augusta Schiera, madre dell'agente di polizia Nino Agostino, che come lame taglienti resteranno impresse sulla sua tomba. Libera. Come il drappo giallo che l'accompagnerà oltre la vita sopra il tricolore. Come i sessant'anni vissuti sotto il braccio protettivo e la lunga barba di Vincenzo, unita a lui da un grande amore reso ancora più forte della ricerca della verità per quel figlio, quella nuora e quel nipotino mai nato. 

Ci sono giovani, tantissimi, e associazioni, familiari, parenti di altre vittime di mafia e le più alte cariche istituzionali a stringersi attorno ad Augusta, "profesta dei nostri tempi e donna vera", così come l'ha definita padre Maurizio Francoforte durante l'omelia in una Cattedrale gremita. Tra i celebranti anche don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, che ha raccomandato di "non cercare Augusta in una tomba, ma nelle parole e nei gesti delle persone che ha incontrato e amato". 

E mentre le campane risuonano solenni per accompagnare il feretro di una donna e una madre che fino all'ultimo giorno ha combattuto per fare luce su quel terribile agosto del 1989, a farsi più forte tra la folla è il grido del suo Vincenzo, che sembra una promessa per lei: "La giustizia che abbiamo cercato trionferà, ve l'assicuro che trionferà". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Da Palermo a Milano per riciclare i soldi dei clan: sequestrate due aziende di caffè | VIDEO

  • Video

    Occupano villa e sfrattano proprietaria, parlano gli abusivi: "Tu qui dentro non sei più nessuno" | VIDEO

  • Video

    La banda mafiosa delle industrie di caffè: l'uscita degli arrestati | VIDEO

  • Video

    Le immagini che inchiodano le donne palermitane che rubavano profumi a Enna | VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento