Disabili in carrozzina e vigili con autogru "insieme" contro gli incivili: raffica di multe | VIDEO

Tra le violazioni più ricorrenti, 28 quelle rilevate in poche ore, la sosta sulle strisce pedonali, sui marciapiedi, nelle corsie riservate ai mezzi pubblici e nelle zone vietate. In alcuni casi però a impedire il passaggio delle carrozzine è la segnaletica verticale

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Polizia municipale e disabili in carrozzina alleati per verificare gli ostacoli che si riscontrano ogni giorno in città e sanzionare gli incivili. Si è tenuto oggi il primo appuntamento della campagna “Insieme”: una passeggiata in cui disabili in carrozzina, agenti di polizia municipale con autogru al seguito, hanno percorso le vie centrali di Palermo in una sorta di carovana.

L’iniziativa nasce da un accordo tra il comando di polizia municipale e l’associazione siciliana Medullolesi spinali con lo scopo di sensibilizzare il cittadino al rispetto della mobilità delle persone disabili e di chi percorre le strade della città avendo particolari esigenze di spostamento. Questa mattina il gruppo, accompagnato anche dal comandante Gabriele Marchese che ha voluto verificare, oltre al rispetto del codice della strada, anche la presenza di impedimenti infrastrutturali, è partito dalla stazione Notarbartolo, attraverso via Notarbartolo e poi Duca della Verdura, per arrivare in via Marchese di Villabianca all’incrocio con via Alessi.

Durante il percorso gli agenti hanno elevato 28 multe. Le violazioni più ricorrenti sono state le soste sugli attraversamenti pedonali, sui marciapiedi, nelle corsie riservate ai mezzi pubblici e nelle zone vietate. Contestualmente sono state riscontrate delle criticità nel posizionamento della segnaletica verticale che, posta al centro del marciapiede, non permetteva il passaggio delle carrozzine. Il comandante ha contattato i tecnici Amat, che sono intervenuti sul posto, per avviare le procedure di ricollocazione dei segnali, questa volta a bandiera, in maniera tale da non rappresentare anch’essi delle barriere architettoniche.

“I comportamenti scorretti alla guida - dichiara Marchese - oltre che influenzare la sicurezza stradale, compromettono la libertà delle persone con disabilità, delle mamme con i passeggini, che spesso, trovando attraversamenti pedonali, scivoli e marciapiedi impegnati da autovetture o motocicli, sono costrette a modificare il loro percorso allungandolo o esponendosi a rischi. Questo richiede sempre uno sforzo maggiore e chi non riesce a sostenerlo deve rinunciare al suo progetto. Siamo qui per far rispettare queste necessità, che dovrebbero essere automaticamente condivise, ma che in realtà hanno bisogno di una maggiore sensibilizzazione”.

A raccontare le difficoltà che vive ogni giorno chi è in carrozzina è il presidente dell’Asms Pietro Boncimino: “Immaginate di avere la macchina bloccata da un’altra in doppia fila e di dover necessariamente prendere l’auto per muovervi. Probabilmente questo è già accaduto qualche volta nella vostra vita. Ebbene questo a me accade ogni giorno, ogni volta che lascio l’auto in sosta, quando, anche se trovo il parcheggio h libero, la macchina posteggiata accanto non rispetta la linea gialla e quindi non mi lascia abbastanza spazio per mettere a terra la carrozzina e chiuderla da solo; o ancora quando per attraversare la strada lo scivolo è impegnato da automobili e devo fare tutto il giro, sempre se trovo spazio”.

La campagna insieme continuerà la settimana prossima con un nuovo appuntamento e un nuovo itinerario.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • A Palermo manca la cultura, molte persone dovrebbero uscire dalla propria terra per vedere come si vive altrove... solo così potrebbero capire come rispettare la propria città e il prossimo!

  • I controlli vanno fatti ogni santo giorno..... Ottimo lavoro.

  • sicuramente adesso Palermo non sarà più una citta indegna dove vivere per qualche "incivile" punito Almeno si sono passati la giornata

    • Non si tratta di qualche incivile punito.. a Palermo gran parte della popolazione non ha rispetto di nulla ... non diciamo cavolate! Il palermitano si sente esperto nel rubare la precedenza nella rotonda, a parcheggiare davanti gli scivoli riservati ai diversamente abili... a parcheggiare la macchina in 2 o 3 fila... a non pagare il biglietto del bus o del tram, a saltare la fila nel Centri postali, il classico palermitano si sente un ***** e mezzo!! Vogliamo discutere ancora? Voi ve la dovete prendere con questa gente!!

  • Controlli continui e serrati, multe salate e sospensione della patente. carro attrezzi sempre attivo e sicuramente a Palermo i Diversamente abili avranno vita più facile. I controlli dovrebbero essere attuati anche per le attività commerciali che nel 99% dei casi non hanno uno scivolo che consenta ai diversamente abili di poter accedere al negozio. Controllate e vi renderete conto di quanto impossibile sia per una persona in carrozzina poter vivere la " normalità ".

  • Se il "patetici" è riferito al fatto che è il solito 'scruscio' na vuota e basta, sono d'accordo. Ci vorrebbe una pattuglia e una autogru perenne. In questa città vige l'anarchia più totale, ognuno fa quello che vuole senza il minimo rispetto del prossimo. In via m.se di Villabianca poi, la normalitá é la terza fila. In questa cittá non ci vuole il pugno duro, ci vorrebbero I lavori forzati

  • patetici

  • x che non andate in via padre Puglisi che c'è uno schifo

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Logopedista della Regione sempre al cellulare, bimba autistica ignorata: "Una presa in giro" | VIDEO

  • Video

    Uomo nudo passeggia in via Libertà, bloccato dai carabinieri | VIDEO

  • Video

    "Dio mio": magistrato muore dopo schianto in autostrada, le immagini dal luogo della tragedia | VIDEO

  • Video

    "Mafiosi schifosi, così ho fatto arrestare i boss": parla l'imprenditore che si è ribellato al pizzo | VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento