Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Palermo Mi Amor", dalla Cala a Capo Gallo: su un battello alla scoperta dei fondali | VIDEO

A bordo del trimarano di 12 metri con visione sottomarina sarà possibile osservare la fauna e la flora della riserva marina. Tour anche di notte: un corto in 3D sarà proiettato in mezzo al mare su uno schermo d'acqua alto 5 metri

 

Cala, Acquasanta e Arenella, Tonnara Florio, Vergine Maria, ma anche tonnara Bordonaro, Roosvelt, Addaura, Mondello e Capo Gallo. La meraviglia emersa del golfo di Palermo è nota. Ciò che di inedito porta con sé il tour sul battello "Mi Amor" è osservare il tutto da un punto di vista differente, monumentale e costiero, marino e sottomarino. L'idea innovativa è di Pippo Presti: il servizio è già attivo dallo scorso sabato.

A bordo del trimarano di 12 metri con visione sottomarina, in partenza dalla Banchina La Lupa alla Cala e che può ospitare fino a 50 passeggeri, sarà possibile osservare la fauna e la flora della riserva marina protetta del capoluogo palermitano direttamente dallo scafo. Ogni visita guidata avrà la durata di 4 ore - con un bagno a Mondello incluso -. Appena si entrerà a regime, saranno saranno diurne, mentre una in notturna (al momento se ne può effettuare solo una con partenza alle 10 prenotando sul sito Palermo Mi Amor). La verità novità però sarà il viaggio a bordo del battello di notte che restituirà ai passeggeri il primo spettacolo d'Europa di questo tipo: un cortometraggio in 3D infatti sarà proiettato in mezzo al mare su uno schermo d'acqua alto 5 metri.

Potrebbe Interessarti

  • La riunione dei boss sul gommone davanti a Mondello: "Siamo i re di Palermo" | VIDEO

  • Tragedia in autostrada: su Facebook il giallo del video girato dal papà prima dello schianto

  • Mafia, il ritorno degli "scappati": blitz di polizia e Fbi, l'uscita degli arrestati | VIDEO

  • Mafia, i boss cercano nuovi equilibri tra Palermo e gli Usa: "Se Bontate restava vivo..."| VIDEO

Torna su
PalermoToday è in caricamento