Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Mafia e riciclaggio, le intercettazioni: "E' cosa di Borsellino, non ci possiamo andare" | VIDEO

Blitz della guardia di finanza, 28 arrestati e 19 invece i provvedimenti di divieto di dimora in città per altrettanti indagati. Spiccano le figure di Giuseppe Corona e Raffaele Favaloro. Le microspie captano diversi dialoghi

 

Alla figlia che incuriosità vuole fermarsi a una manifestazione in piazza risponde che: "E' una cosa di Borsellino, non ci possiamo andare". A nulla vale l'insistenza della figlia: "Ci possiamo andare? Ci mettiamo lì..."; "No", risponde; "Perchè?"; "Perchè io lì non ci posso andare". Questo uno dei dialoghi captati dal nucleo speciale di polizia valutaria nell'auto di Raffaele Favaloro e la figlia.

Arrestato il tesoriere di Cosa nostra

Favaloro, insieme a Giuseppe Corona (titolare del bar Aurora di fronte al porto), è una delle figure di spicco che sono state arrestate dalla guardia di finanza nel blitz di stamattina. In totale 28 persone sono finite in manette per riciclaggio, mentre per 19 indagati è scattato il divieto di dimora. "Trecento euro l'uno. Prendi mille e glieli da. Sono per i carcerati", si sente dire invece a Corona.

Arresti e sequestri, la lista completa

Il Tenente Colonnello Saverio Angiulli: "Svelata la rete di rapporti dei mandamenti di Resuttana e Porta Nuova". Il comandante Giovanni Padula: "Compagini criminali che hanno uno spessore storico".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento