Targa Florio senza confini: tributo australiano a Melbourne, 1.200 km nella terra dei canguri

Come nelle migliori tradizioni delle grandi gare d'epoca italiane, anche la Targa Florio (iniziativa patrocinata dall'Automobile Club Palermo titolare del brand) organizza da due anni una manifestazione di regolarità rievocativa per promuovere all'estero la gara automobilistica su strada più antica del mondo

Nella foto, i vincitori Angelo Pizzuto e Himara Bottini

Si è conclusa a Melbourne (Australia) il Targa Florio Australian Tribute (28 novembre - 3 dicembre), gara di regolarità internazionale giunta alla 2^ edizione. Come nelle migliori tradizioni delle grandi gare d'epoca italiane, anche la Targa Florio (iniziativa patrocinata dall'Automobile Club Palermo titolare del brand) organizza da due anni una manifestazione di regolarità rievocativa per promuovere all'estero la gara automobilistica su strada più antica del mondo giunta alla 102^ edizione, e con essa la storia e la cultura della Sicilia.

Sessanta equipaggi provenienti da Italia, Stati Uniti, Inghilterra, Hong Kong, Nuova Zelanda e naturalmente l'Australia si sono dati battaglia su un percorso di circa 1200 km che hanno attraversato l'Australia del sud partendo dalla marina di Geelong e passando attraverso gli scenari panoramici della Great Ocean Road, la Mornigton Peninsula, la zona dei vigneti della Yarra Valley per fare tappa nella patria del motociclismo mondiale, Phillip Island, che è stata teatro di prove di regolarità e di media all'interno del circuito. L'arrivo al Melbourne con una grande e festosa accoglienza a Carlton, il quartiere italiano, dove tanti connazionali erano presenti ad accogliere i vincitori e tutti i concorrenti.

Vincono la classifica assoluta la coppia già protagonista del campionato italiano Grandi Eventi di Acisport (concluso al 6^ posto nazionale) formata dal regolarista palermitano Angelo Pizzuto navigato dall'esperta co-driver milanese Himara Bottini su MG A del 1961. La seconda piazza ai neozelandesi Brent Morrison and Christopher Kerr su Porsche 356 A del 1958, che hanno preceduto gli australiani Tony e Tim Donnellan su Alfa Romeo Spider del 1976. Nelle categoria speciale, prevale il top driver italiano Giordano Mozzi in coppia con Stefania Biacca.

Una manifestazione che sta crescendo e che suscita in Australia un grande interesse, fortemente sostenuta dall'Ambasciata Italiana, dalla Regione Siciliana e dall'Alfa Romeo, che quest'anno era official sponsor mostrando al vasto pubblico australiano in anteprima mondiale l'ultimo modello di Stelvio Quadrifoglio che ha fatto da apripista alla manifestazione. Informazioni e referenze: www.targaflorioaustralia.com
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento