La Covisoc boccia il Palermo, rosanero fuori dalla serie B

Arriva l'ufficialità: l'organo di controllo ha riscontrato anomalie nella documentazione rispetto ai parametri richiesti, uno su tutti il ritardo nel deposito della fideiussione da 800 mila euro. C'è tempo fino al 12 luglio per presentare ricorso. Orlando: "Bando in tempo utile"

Era nell'aria, ora è ufficiale. La Covisoc boccia il Palemo, che adesso è fuori dalla B. L'organo di controllo ha riscontrato anomalie nella documentazione rispetto ai parametri richiesti, uno su tutti il ritardo nel deposito della fideiussione da 800 mila euro. La società rosanero ha ora tempo fino alle ore 19 dell’8 luglio per presentare ricorso. Quindi ci sarà il verdetto definitivo del Consiglio federale. In caso di non iscrizione, il 12 luglio partirebbe l’iter per la ripartenza dei rosanero dalla Serie D.

I Tuttolomondo però non si arrendono e vogliono dare battaglia in tutte le sedi opportune per ribaltare la sentenza.  "Ce lo aspettavamo - è il commento a caldo di Salvatore Tuttolomondo -. Stiamo già preparando un ricorso, ovviamente c’è ancora fiducia e ribalteremo il tutto. Ci batteremo punto su punto per venirne fuori. State tranquilli che abbiamo ragione noi. C’è un complotto contro il Palermo e ve lo abbiamo già detto ampiamente. Ma noi siamo il Palermo e ne verremo fuori". Le speranze però sono appese a un filo sottile. Ferrero, Mirri e Dragotto hanno già fatto sapere di essere pronti a rilevare il titolo e ripartire con un nuovo progetto. 

"Pur mantenendo la speranza, anche flebile, di una possibilità d'iscrizione della squadra in serie B, il Comune sta predisponendo quanto necessario affinché la città possa in ogni caso mantenere una presenza nei campionati calcistici nazionali". Lo ha dichiarato il sindaco, che ieri pomeriggio ha illustrato alla Giunta comunale i punti cardine di un avviso pubblico "che sarà pubblicato in tempo utile perché Palermo posa essere rappresentata da una squadra di calcio già nella stagione 2019-2020".

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento