Rugby, Napoli ko: adesso il sogno A passa dai play off

I nero-arancio battono al velodromo il Partenope e conquistano matematicamente l'accesso ai play-off che potrebbero valere la Massima serie con due settimane d'anticipo

Una vittoria che vale i play-off per l'Italo Belga Palermo Rugby. I nero-arancio battono al velodromo il Partenope Napoli e conquistano matematicamente l'accesso ai play-off che potrebbero valere la serie A con due settimane d'anticipo. I siciliani adesso sono secondi in classifica con 73 punti, ad una sola lunghezza dal Gran Sasso che ha strapazzato il Messina 59 a zero. Per il Palermo, dunque, la possibilità di poter accedere per la prima volta nella storia alla serie A di rugby. Ma per l'Italo Belga lo scoglio dei play-off (andato 20 maggio, ritorno 27 maggio) con un avversario da definire. I due principali indiziati sono le formazioni dell'Amatori Parma e del Colorno, comune in provincia di Parma.

"Non facciamo tabelle - dice il presidente Fabio Rubino -. Abbiamo ancora due partite da giocare. Mentre il Gran Sasso ne dovrà disputare tre. Attendiamo e vediamo cosa succede. Speriamo di "beccare" l'Amatori Parma, a mio giudizio una squadra più abbordabile del Colorno". La cronaca della partita racconta un inizio stentato dei padroni di casa, che si sono trovati subito sotto grazie ad una meta di Adamo su mischia. La meta di Brumana ha riportato l'entusiasmo ed il Palermo ha iniziato a giocare bene, nonostante il momentaneo vantaggio dei partenopei con un piazzato di Reyna.

Il Palermo si riversa in avanti e macina gioco, trovando il vantaggio con Perini, su azione di mischia. Si va al riposo sul 14-8 in favore dei padroni di casa. Nella ripresa il copione non cambia ed i nero-arancio cercano di mettere a segno altre due mete che varrebbero il bonus in classifica. Trovano la terza meta con il solito Di Muro che sfrutta un'azione personale segnando in mezzo ai pali. Negli ultimi dieci minuti gli attacchi del Palermo sono costanti, ma si infrangono sul gioco duro e spezzettato dei napoletani che resistono alle sfuriate e nonpermettono la realizzazione della quarta meta.

"Dispiace non aver centrato il punto bonus - dice Gioacchino La Torre - Abbiamo costruito tanto gioco e sprecato un sacco. Ci manca un uomo che sia in grado di canalizzare tutti i palloni e permetterci un gioco più fluido e concreto". "Siamo ai play-off - dice il presidente Rubino -. Il primo obiettivo è stato raggiunto. Adesso speriamo di recuperare tutti i nostri giocatori al massimo della forma e giocarci il salto di categoria".

TABELLINO PARTITA

PALERMO 24
PARTENOPE 8

Palermo: Anselmo, Brumana, Palma, La Torre, Centioni, Ciaurro, Michel, Di Muro, Busardò, Rizzo, Lerda, Lo Bue, Cozzo E., Perini, Bendici (A disp. Salomone, Cinà, Davey, Lo Re, Cozzo G., Di Chiara, Gambacorta)
Partenope: Sebastiano C., Martone, Nappi C., Antonelli, Nuotri, Reyna, Gherardi, Valerio, Terrieri, Sebastiano A., Nappi E., Liguori, Adamo, Guglielmelli, Canzonella (A disp. Coppola, Siciliano, Ferlito, Fiore, Dublino, Centola, Cucco)
Arbitro: Meconi di Roma
Marcatori: 6' pt META Adamo (non trasformata), 22' pt META Brumana (trasformata Ciaurro), 29' pt CP Reyna, 32' pt META Perini (trasformata Ciaurro), 28' st CP Ciaurro, 32' META Di Muro (trasformata Ciaurro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento