Automobilismo, project team in festa alla Floriopoli-Cerda

Al termine della cronoscalata madonita, il gentleman driver Quintino Gianfilippo (Alfa Romeo Alfetta Gt) si laurea campione siciliano salita autostoriche 2019 Tra le vetture moderne, ottima gara test e secondo gradino del podio per Ninni Rotolo (Osella Pa21 Junior Suzuki) e primato di classe per Salvatore Baratta (Renault Clio Williams)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La quarta edizione della Floriopoli-Cerda, atto finale del Campionato Siciliano Velocità Salita Autostoriche, ha detto, decisamente, bene ai portacolori della scuderia Project Team. Al termine della cronoscalata, tornata ad animare il tracciato che dai leggendari box della Targa Florio ha condotto i partecipanti alle porte del comune madonita, infatti, Quintino Gianfilippo ha conquistato il titolo regionale di specialità nel 2° Raggruppamento. Il gentleman driver di Caccamo, sempre al volante della fida Alfa Romeo Alfetta Gt, non ha tradito le aspettative della vigilia tanto da affrontare col giusto piglio l’unica manche disputata delle due in programma chiudendo terzo di categoria (quando gli sarebbe bastata la quarta piazza per poter cingersi matematicamente dell’alloro isolano).

Nella competizione riservata alle vetture moderne, non è stato da meno il compagno di squadra Antonino “Ninni” Rotolo, chiamato di fatto a testare le nuove soluzioni apportate sull’Osella PA21 Junior Suzuki (mezzo col quale ha debuttato quest’anno). Epilogo più che positivo per il talentuoso “scalatore” di Termini Imerese salito, alla fine, sul secondo gradino del podio assoluto nonché vincitore della classe E2SC/1400.

"Mio padre e Filippo Indovina, va detto, hanno svolto sull’Osella un lavoro encomiabile" ha sottolineato un entusiasta Rotolo all’arrivo - «Non potevo sperare in miglior finale di stagione, non tanto per il risultato in sé quanto per la prestazione. Dovremmo essere riusciti, finalmente, a trovare la quadra in ottica futura. Mi auguro che sia di buon auspicio per il 2020". Lo schieramento è stato completato dall’esperto Salvatore Baratta che, dopo aver accusato qualche problema alla Renault Clio Williams durante la seconda salita di ricognizione, si è rifatto in gara con gli interessi svettando nella “ProdS/2000”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento