Pescara-Palermo, le formazioni: rosa decimati, emergenza difesa per Stellone

Mancheranno per squalifica, insieme a Nestorovski, sia Rajkovic che Bellusci. Il tecnico svela l'undici che scenderanno in campo all'Adriatico: i due centrali saranno Pirrello e Szyminski, in avanti il tandem Moreo-Puscas. "Obiettivo 8 punti nelle prossime quattro partite"

L'allenatore Roberto Stellone

A Pescara facendo la conta degli infortunati e delle squalifiche. In difesa giocheranno Pirrello-Szyminski. Fiordilino e Mazzotta tornano titolari. Parola di Stellone, che oltre a snocciolare l’undici titolare ha anche spiegato le scelte fatte a Cosenza: "Volevo che mia la squadra partisse subito forte". Poi aggiunge: "Servono otto punti nelle prossime quattro partite". Pescara, Verona e Benevento. Qui si fa la storia. Ma l’Adriatico in questo momento sembra proprio non essere un porto sicuro per un Palermo incerottato.

Il caso infatti vuole proprio che il club rosanero debba stringere i denti nel momento decisivo della stagione, specialmente dopo aver assistito domenica pomeriggio al sorpasso del Lecce. Il club salentino adesso è a +1 dai rosa ma con un turno di riposo ancora da scontare. Per gli uomini di Stellone è arrivato il momento di tirare fuori gli artigli e dimenticare la trasferta di Cosenza. "La scelta del modulo iniziale del match di sabato - spiega Stellone in sala stampa - era dettata dalla voglia di andare vincere fin da subito la partita. Con il Carpi è andata in un modo, col Cosenza in un altro. Ci prendiamo questo punto che comunque non è da buttare. Dobbiamo cercare di ripartire, e subito anche. A Pescara saremo in emergenza ma siamo comunque riusciti a mettere su una bellissima formazione. Il nostro obiettivo resta quello di fare 8 punti nelle prossime quattro partite. Ciò che è sicuro è che non dovremo commettere le ingenuità viste con il Cosenza. A Bellusci - confessa - ho già detto che giocare aggressivo alle volte può andar bene, altre volte no. In quella zona di campo non serviva fare quel fallo. Nestorovski invece sa di aver commesso un errore, forse neanche sapeva che contando la distanza della barriera si poteva essere ammoniti".

A chi pensa che questo Palermo possa commettere gli stessi identici errori della passata stagione, Stellone ha risposto così: "Io penso solo e soltanto al presente, non guardo al passato. Non dobbiamo pensare alla scorsa stagione o a quelle precedenti. Chi è maggiormente in condizione avrà la possibilità di arrivare fino in fondo. Noi - confessa l'allenatore - in questo momento non ci stiamo arrivando nel migliore dei modi, ma siamo comunque lì. Il Lecce è in salute ma anche loro potranno commettere un passo falso. Fra l’altro penso anche che i risultati di Brescia e Lecce hanno dato meno importanza al nostro punto di Cosenza. Dico che dobbiamo restare calmi, perché se dentro ognuno di noi nasce il timore di non farcela allora non ce la faremo. Se invece matura la rabbia della promozione persa lo scorso anno, sono sicuro che potremo vincerle tutte. A Pescara proveremo a portare a casa i tre punti ma ovviamente dovremo anche stare attenti non perdere. Ogni giorno in allenamento vedo dei professionisti seri che si allenano bene. Tutti sono concentrati sull’obiettivo. Non pensiamo alle altre squadre, concentriamoci invece sulla nostra tabella. In questo senso il punto di Cosenza non è da buttare".

Poi Stellone decide di affidarsi nuovamente alla scaramanzia, svelando ai cronisti presenti in sala stampa la formazione titolare che scenderà in campo domani. "Giocheranno Pomini, Rispoli, Pirrello, Szyminski e Mazzotta in difesa. Jajalo, Haas, Fiordilino e Trajkovski a centrocampo, con Puscas e Moreo tandem d’attacco. Il Pescara non sta attraversando un ottimo periodo, mi aspetto una squadra agguerrita anche perché ad oggi hanno ancora la possibilità di salire direttamente. Sono una squadra da rispettare ma noi dobbiamo pensare alla nostra partita e ai nostri obiettivi. Pagherei - conclude Stellone - per poter vedere un giorno lo stadio pieno e la città in festa". Rimandato dunque l'esordio del norvegese Gunnarsson.

Qui Palermo

Squalificati Rajkovic e Bellusci (così come Nestorovski). Stellone ritrova Mazzotta sulla corsia di sinistra. Con il terzino palermitano pienamente recuperato, Aleesami potrà rifiatare in vista del match di lunedì sera con il Verona. Ed è proprio con gli scaligeri che Falletti potrebbe – e vorrebbe - tornare a disposizione. Il fantasista uruguaiano nei prossimi giorni potrebbe lasciarsi definitivamente alle spalle la lesione di primo grado dei muscoli adduttori lungo e breve della gamba sinistra rimediata col Carpi. Anche Salvi spera di poter presto tornare a dare una mano ai proprio compagni. Nulla di grave invece per Murawski, il centrocampista polacco partirà a Pescara con il resto della squadra. 

Qui Pescara

C’è anche l'ex Monachello nel 4-3-3 designato da Pillon. Il tecnico, in piena zona playoff, sa che vincendo domani sera potrebbero aprirsi scenari ben più importanti per la sua squadra. Balzano, Campagnaro, Scognamiglio e Ciofani in difesa. Memushaj, Brugman e Crecco a centrocampo.

Probabili formazioni

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Campagnaro, Scognamiglio, Ciofani; Memushaj, Brugman, Crecco; Monachello, Mancuso, Sottil. All. Pillon.

Palermo (4-3-1-2): Pomini; Rispoli, Pirrello, Szyminski, Mazzotta; Fiordilino, Jajalo, Haas; Trajkovski; Moreo, Puscas. All. Stellone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Questo Palermo non è squadra da serie A. scarsi sia i giocatori che l'allenatore

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento