Pallanuoto, il Telimar conferma Quartuccio alla guida della prima squadra in A1

Il club punta adesso a una campagna di potenziamento dell’organico per affrontare il campionato. L'allenatore: "Non posso che essere entusiasta per questa nuova sfida"

Ivano Quartuccio

Archiviati i festeggiamenti per la meritatissima promozione, il Telimar conferma il trentottenne Ivano Quartuccio alla guida della prima squadra societaria che militerà nella prossima stagione sportiva 2019/2020 nel campionato di Serie A1. Seguirà ora una campagna di potenziamento dell’organico per affrontare adeguatamente questa sfida, con massima attenzione sia al mercato italiano che a quello straniero.

"Da uomo Telimar fin dalla più tenera età - dice Quartuccio - non posso che essere entusiasta per questa nuova sfida. È solo grazie agli sforzi della società che quest’anno siamo riusciti tutti insieme a conquistare la promozione: era nell’aria da tempo, ma abbiamo iniziato a crederci davvero già dalla scorsa estate, quando sono stati apposti i giusti tasselli per strutturare una squadra perfetta per il salto di categoria. È stato un onore per me poter traghettare questo gruppo verso la A1 ed è per me una grande responsabilità l’essere confermato alla guida della prima squadra in una stagione che si prospetta lunga, stressante e faticosa, ma altrettanto stimolante e ricca di opportunità. Ringrazio il presidente Giliberti per la passione che lo muove e che trasmette a ognuno di noi: giocatori e allenatori passano, la mentalità vincente Telimar resta ed è questa che ci porterà a rinforzare ancora di più la squadra, in modo che possiamo affrontare al meglio la A1. Dopo averla sudata e conquistata insieme ai ragazzi, non vedo l’ora di cominciare. Per quanto riguarda le giovanili, un settore su cui il club punta da sempre, con orgoglio posso dire che resterò come supervisore, perché sposo appieno il pensiero della dirigenza secondo cui non possiamo permetterci di tralasciare le nuove leve poiché sono la base per costruire la squadra del futuro".

Marcello Giliberti, presidente Telimar, si dice "entusiasta per la promozione in serie A1, guadagnata davanti a oltre 1800 appassionati spettatori che siamo riusciti a emozionare. Ci stiamo via via sempre più rendendo conto di avere compiuto un’impresa che ha coinvolto tutta la città di Palermo, che ormai ci segue stabilmente con grande trasporto. Tutto ciò, insieme a una serie di partner che abbiamo vicini - uno dei quali probabilmente diventerà nostro main sponsor - e all’amministrazione comunale con in testa il sindaco Leoluca Orlando che ci sostiene da anni, ci dà la forza per guardare avanti con grande umiltà, ma anche con il giusto orgoglio e la giusta ambizione per impegnarci a strutturare una squadra che possa permanere definitivamente in A1".

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento