Il sottosegretario Giorgetti: "Palermo caso che imbarazza, avrei aspettato appello"

Il commento sulla decisione del consiglio direttivo della Lega di B di procedere alla disputa dei playoff senza attendere altri gradi di giudizio: "Sulla stessa materia i giudici della pallacanestro la decisione l'hanno presa prima della fine dell'ultima giornata..."

Giancarlo Giorgetti

"Sul caso Palermo io avrei atteso l'appello, detto che la situazione del club mi sembra abbastanza seria. Ho chiesto a Gabriele Gravina un atteggiamento di assoluta oggettività rispetto ai giudizi, in linea generale aspettare l'appello deve essere un principio di massima". A parlare è il sottosegretario con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, in una conferenza stampa alla sala dei Gruppi alla Camera dei Deputati, intervenendo sul caso Palermo e la conseguente decisione del consiglio direttivo della Lega di B di procedere alla disputa dei playoff cancellando i playout.

"Sulla stessa materia i giudici della pallacanestro la decisione l'hanno presa prima della fine dell'ultima giornata. Mi dicono che fosse facoltà del consiglio direttivo quella di bloccare i playout, ma a cosa si sarebbe arrivati se la decisione fosse stata presa prima della fine del campionato regolare anche nel calcio?", si domanda Giorgetti, che si era espresso sull'argomento anche poco prima nel corso del suo intervento davanti alla commissione Cultura.

"Come accaduto lo scorso anno per il blocco del campionato a 19 squadre, la teoria del fatto compiuto mi sembra lo strumento adottato per rendere ineffettivi e superflui i successivi gradi di giudizio - le sue parole -. Credo che almeno si debba aspettare il secondo grado. Le vicende sul Foggia e il Palermo sono un pochino diverse. Risulta strano che ci siano voluti tre, quattro anni per fare emergere una situazione che a naso qualche problema lo creava. Questa cosa imbarazza". "Così la credibilità del sistema viene compromessa - conclude Giorgetti - C'è tutto il sostegno al mondo dello sport e in particolare al calcio ma il sistema si deve dare una raddrizzata da solo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento