Pio e Amedeo: "Dispiace tanto per il Palermo, questo calcio fa schifo"

Anche i due comici tirano fuori tutta la rabbia e l'amarezza in merito alla decisione della Lega di serie B

Anche i due comici tv, Pio e Amedeo, tirano fuori tutta la rabbia e l'amarezza in merito alla decisione della Lega di serie B - presa dopo la retrocessione all'ultimo posto del Palermo - di annullare i playout di serie B, decretando così, anzitempo, anche la retrocessione del Foggia Calcio in serie C. "Quanto ci fa schifo questo calcio, quanto ci fa schifo il potere e l'arroganza, quanto ci fa schifo questo paese quando succedono queste cose... questi giocano con i sentimenti delle persone...non ce l'abbiamo con nessuna squadra, e dispiace tanto per il Palermo e dispiace anche per una piazza come Salerno, presa in giro da quel coso... perchè questo è oltre, questo è abuso di potere, perchè il calcio è della gente e ci vuole rispetto!!!! #BcomeBasta"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cavallo scappa e finisce in autostrada: paura sulla A29, l'animale bloccato dalla polizia

  • Cronaca

    Buonfornello, beccati con 240 chili di sigarette di contrabbando: arrestati padre e figlio

  • Incidenti stradali

    Incidente nella notte alla Cala, auto contro palo della luce: due feriti

  • Cronaca

    Dj palermitano vittima di truffa online: "Se riavrò il denaro rubato lo darò in beneficenza"

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento