Palermo fuori dai playoff, la corte federale d'appello rigetta la sospensiva

Il responso spegne le speranze della società. Il “mini torneo” che sancirà la terza promossa in Serie A avrà inizio domani: Spezia-Cittadella sarà il match inaugurale

Palermo, adesso è ufficiale: svanisce il sogno playoff. Rigettato il ricorso del Palermo. È stata una giornata frenetica dalle parti di viale del Fante, ma nel tardo pomeriggio è arrivato un responso che spegne di fatto le speranze del Palermo di poter disputare i playoff. 

La Corte federale d’appello infatti non ha accolto la richiesta di sospensiva avanzata dalla società rosanero. Il “mini torneo” che sancirà la terza promossa in Serie A avrà dunque inizio domani: Spezia-Cittadella sarà il match inaugurale.  

“La Corte Federale d’Appello - si legge nel comunicato - rigetta l’istanza cautelare formulata dalla società U.S. Città di Palermo spa in relazione alla sospensione delle gare dei playoff del campionato di Serie B attualmente in programma per i prossimi 17 e 18 maggio 2019 e, ritenute sussistenti ragioni d’urgenza, fissa per la discussione del merito la seduta del 23 maggio 2019, alle ore 14.30. Ad avviso della CFA, riunita a Sezione unite in data odierna, la disputa dei play off ‘non impedirebbe alla Lega di serie B – preso atto della eventuale decisione di accoglimento dell’appello della società U.S. Palermo e della conseguente necessità di assicurare effettiva ed efficace esecuzione alla stessa –  di valutare l’annullamento delle gare play off eventualmente disputate e, quindi, ridefinire la lista delle aventi diritto a partecipare (nonché il relativo calendario)’. La Corte, inoltre, ritiene ‘prevalente l’interesse delle altre società all’ordinario svolgimento della fase finale dei play off, come da classifica definita all’esito del giudizio di prime cure'”.

Duro il commento del sindaco Leoluca Orlando: "Davanti a un sistema degli organi giudicanti del calcio viziato da un evidente conflitto di interessi, restiamo in attesa di conoscere se esistono e quali sono gli annunciati provvedimenti del governo nazionale per evitare che la città e lo sport a Palermo subiscano quello che non può che definirsi uno scippo".

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

  • Come conservare il cibo, ecco i 10 alimenti che vanno tenuti (sempre) fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Prima il malore in casa, poi l'incidente in auto durante la corsa in ospedale: morto 51enne

  • Lo Stato mette in (s)vendita i suoi tesori: ci sono 36 case in viale del Fante

  • Tredicenne morto sulla Palermo-Mazara, padre positivo alle analisi: aveva cocaina in tasca

Torna su
PalermoToday è in caricamento