Palermo, i giocatori contro la Arkus: "Tuteleremo i nostri diritti, siamo vicini ai dipendenti"

In una lettera i calciatori accusano la società: "Faremo in modo che non possano più permettersi di giocare con le vite di tante famiglie. Vogliamo dimostrare la nostra vicinanza nei confronti di tutti i dipendenti che hanno dato l’anima per la propria squadra"

Dopo il sindaco Orlando anche i giocatori del Palermo si schierano contro i fratelli Tuttolomondo: “Faremo in modo che Arkus network e i soggetti ad essa legati non possano più in futuro avere la possibilità di far rivivere ciò che stiamo passando noi ad altre persone, che siano essi sportivi, vacanzieri o persone comuni”.

Orlando: "In tanti vogliono il Palermo"

Dalla conferenza stampa in cui i giocatori, l’uno al fianco dell’altro, chiedevano a gran voce di poter disputare i playoff, si è passati a una netta presa di posizione dei tesserati del club rosanero contro la nuova proprietà di viale del Fante. Il tempo della pazienza e del silenzio è finito. “Da oggi – si legge in una nota - noi giocatori useremo ogni sede opportuna per tutelarci e per ricevere ciò che è nel nostro diritto, pronti a combattere per portare avanti anche una battaglia etica per cui tutte le persone che entrano nel mondo del calcio, non possano più permettersi di giocare con le vite di tante famiglie. Vogliamo dimostrare la nostra vicinanza nei confronti di tutti i dipendenti che hanno dato l’anima per la propria squadra e che da oggi si ritrovano senza un lavoro”.

Tuttolomondo insiste: "La fideiussione c'è, ci iscriveremo"

Un messaggio chiaro e conciso quello inviato dai giocatori del Palermo, che pensano anche ai tanti che lavoratori dietro le quinte. “A seguito degli eventi incresciosi e non edificanti posti in essere dalla proprietà e dai dirigenti del Palermo Calcio negli ultimi giorni durante i quali si è illuso un’intera città – hanno concluso i giocatori –  ferendo una splendida tifoseria e la passione che hanno i palermitani per la squadra della loro città, noi calciatori del Palermo vogliamo stringerci attorno ai dipendenti amministrativi, magazzinieri, giardinieri e ad ogni persona che ha permesso al Palermo calcio di esistere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

Torna su
PalermoToday è in caricamento