Il Palermo piega pure il Geraci, si presenta Crivello: "Frosinone? Notte imbarazzante"

Il difensore di Mondello era in campo allo Stirpe nella finalissima playoff con la casacca giallazzurra: "Finalmente sono rosanero, ho coronato il sogno della mia vita". In amichevole battuti i madoniti per 3-1. Ricciardo ancora in gol

Roberto Crivello

Dopo il 6-0 al Lascari e il 5-0 al Castelbuono, il Palermo mette un punto esclamativo alle prove generali di pre-campionato con un 3-1 al Geraci, squadra che quest'anno disputerà il prossimo campionato di Eccellenza. Neanche il violento nubifragio che si è abbattuto su Palermo per la prima mezzora di gioco è riuscito ad arrestare l’entusiasmo di oltre cinquecento tifosi presenti nelle tribune del Cus. A stendere la squadra madonita sono stati un gol di Ricciardo e due autoreti ospiti. Da domenica però si inizierà a fare sul serio, quando a Marsala ci saranno in palio i primi punti pesanti della stagione.  

A Ricciardo sono bastati tre minuti di gioco per siglare il primo gol della partita. L’attaccante 32enne ha dimostrato ancora una volta di essere un vero e proprio bomber di razza, bravo sia a raccogliere assist che a crearsi personali occasioni da gol. Come nel test amichevole odierno, quando partendo leggermente defilato dalla corsia di sinistra è riuscito -  con esperienza e prepotenza - ad accentrarsi spedendo il pallone alle spalle del portiere avversario. Indicazioni positive arrivate da ogni reparto del campo, così come dai quattro “picciriddi” schierati inizialmente in campo dal tecnico rosanero: Fallani, Doda, Langella e Kraja. Il loro apporto sarà fondamentale viste le norme del campionato dilettantistico che obbligano le squadre a schierare sempre in campo quattro under (un '99, due 2000 e un 2001).

Il campo dunque continua a sorridere ai rosa, anche se il cartello con scritto “lavori in corso” per il momento resta una costante del 4-3-1-2 di Pergolizzi, considerati i carichi di lavoro e il poco tempo avuto a disposizione da Sagramola per amalgamare questo giovane gruppo. Di fronte ai rosa c’è un Geraci tutt’altro che rinunciatario, costretto però il più delle volte a impattare contro il solido quartetto difensivo del Palermo, composto da Doda a destra e Accardi sulla corsia opposta. Coppia centrale composta da Crivello e Lancini, il difensore palermitano ha fatto intendere di essere già un solido pilastro dei rosa, nonostante sia stato l’ultimo acquisto in ordine cronologico ad essersi aggregato al resto del gruppo. Il raddoppio dei rosa è arrivato prima della fine del primo tempo (autorete di Mar su calcio piazzato battuto da Martin). Nella ripresa il gol del Geraci su calcio di rigore e poi la seconda autorete della partita. Protagonista questa volta il portiere Keita. 

Crivello: “Coronato il sogno della mia vita”

Da Mondello con furore, senza mai essere passato dal settore giovanile rosanero. Il curioso caso di Roberto Crivello, difensore palermitano che in carriera non aveva mai indossato la casacca rosa. Cresciuto alla Tieffe Parmonval, Crivello si era trasferito nelle giovanili della Juventus prima di iniziare il suo tour per l’Italia, riuscendo a giocare anche in A. “Per me – ha detto – questa è davvero un’emozione unica, perché è sempre stato un sogno poter indossare la maglia di questa città. Indipendentemente dalla categoria. L’estate scorsa sono stato a un passo dal ritorno a casa ma alla fine, purtroppo, non si è concretizzato. Il gruppo mi ha accolto benissimo, sto dando consigli soprattutto ai più giovani. Fisicamente sto bene, dal test di oggi possiamo trarre qualche spunto interessante. Si può fare sempre meglio ma siamo pronti per il primo test con il Marsala. Mi aspetto un campionato 'ignorante', ma il nostro gruppo di saprà fare valere”.  

Chiosa finale sulla famose notte di Frosinone, quando Crivello era ancora un giocatore ciociaro. “Chi ha gettato i palloni in campo – dice - si è subito scusato oltre che pentito. Per quanto mi riguarda però è stata davvero una cosa imbarazzante. Mi dispiace essere stato preso di mira da qualche tifoso palermitano”. 

IL TABELLINO DI PALERMO-GERACI 3-1

Marcatori: Ricciardo; Mar (aut.); Tarantino (rig.); Keita (aut.) 

PALERMO: Fallani (Pelagotti 46’), Accardi; Lancini (Vaccaro 60’); Crivello (Peretti 77’); Doda; Martin (Mauri 76’); Martinelli; Langella (Corsino 64’); Kraja (Santana 55’); Felici (Lucera 53’); Ricciardo (Rizzo Pinna 70’). All. Pergolizzi
GERACI: Lamin; Scalisi; Mar; Marsala; De Roma; Saluto; Bisogno; Grimaudo; Serio; Lo Bianco; Mauro. All. Grimaudo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

Torna su
PalermoToday è in caricamento