Il Palermo non sa più vincere: solo 0-0 col Foggia davanti ai mille del Barbera

Migliori in campo i due portieri: clamorosi gli errori di Galano. Pareggio giusto, gara equilibrata. I padroni di casa hanno fatto la partita ma hanno rischiato di subire il gol dello svantaggio in contropiede

Un triste 0-0 sotto la pioggia. Un punto che forse non serve a nessuno. Il Palermo - sempre più solo e ormai abbandonato dai suoi tifosi - non sa più vincere. E' bastato un onesto Foggia per bloccare la squadra di Stellone, incapace di guadagnare il primo successo del 2019. E così il Palermo incassa il sorpasso del Brescia e vede sempre più vicina l'ammucchiata di squadre in zona playoff. Davanti a mille persone (desolante stasera il Barbera, anche molti abbonati hanno disertato lo stadio) i rosanero, sempre più distratti dal caos societario, hanno costruito qualche occasione ma senza mai dare l'impressione di meritare il doppio dei punti ottenuti rispetto al Foggia (38 contro 19). Anzi: Stellone deve benedire l'erroraccio di Galano che nel primo tempo ha calciato alle stelle davanti a Brignoli dopo una fuga a campo aperto.

Il copione è stato chiaro fin dal primo minuto. Il Palermo ha fatto la partita, il Foggia, attendista, ha aspettato l'avversario per poi proiettarsi dalle parti di Brignoli in contropiede. Stellone - come aveva annunciato alla vigilia - ha schierato i suoi con il più classico degli alberi di Natale. Ovvero un 4-3-2-1 con Jajalo fulcro della manovra e Falletti-Trajkovski dietro l'unica punta Puscas. Foggia in campo con uno scolastico 4-4-2 con Iemmello e Galano in avanti.

Il primo pericolo per la porta di Leali arriva praticamente subito: Falletti si avventa su una respinta di Ngawa, ma calcia alto sopra la traversa. Poi arrivano due potenti conclusioni da fuori, che sembrano la premessa del vantaggio. Tutto falso, perché dopo aver fatto sfogare il Palermo, il Foggia nel giro di quattro minuti sfiora il gol spacca-partita. Prima con un tiro cross velenoso di Gerbo sfiorato da Bellusci che taglia tutta l'area (palla di poco a lato). Poi con Galano che dopo una fuga solitaria di 40 metri arriva davanti a Bringoli e spara in curva Sud. Il finale del primo tempo è comunque di marca Palermo. Trajkovski, al termine di una bella ripartenza, viene servito da Falletti e conclude col mancino. Bravo Leali a distendersi e dire di "no". E a un soffio dall'intervallo ancora il portiere scuola Juventus si oppone a Bellusci sugli sviluppi di un corner.

La ripresa si apre proprio come si era chiuso il primo tempo. Cross di Trajkovski dal lato corto dell'area, Puscas non trova la girata vincente e calcia alto. Poi ancora Falletti ci prova, ma Billong si oppone. Il Foggia tiene e in contropiede resta sempre pericoloso. E al Palermo serve tutta l'esplosività di Brignoli per evitare il capitombolo, quando Ranieri sgomma a sinistra e mette in mezzo per Iemmello. Il portiere rosa respinge l'incornata con la punta delle dita. Entrano Chochev e il baby Cannavò per Haas e Falletti. 

L'occasione più clamorosa arriva però a 12 minuti dalla fine. Puscas raccoglie un cross piovuto dalla destra, si gira in un fazzoletto e calcia di potenza: la palla però pettina la parte alta della traversa. Il romeno, quasi invisibile per tutta la partita, si scuote. E all'83' entra in area, trova lo spazio con una finta e spara in porta costringendo Leali alla parata salva-risultato. Il Palermo non fa in tempo a imprecare perché al 90' Galano dal cuore dell'area calcia al volo e non inquadra per poco la porta. I rosa ci credono, "arrivano" sette minuti di recupero. E con il Palermo sbilanciato in avanti, il Foggia sfiora ancora il colpo grosso per due volte nei minuti di recupero, prima Brignoli salva su un blitz di Agnelli, poi Iemmello coglie l'esterno della rete con un tiro da fuori. Finisce 0-0. E forse è giusto così.

Tabellino e pagelle

PALERMO 0: Brignoli 7, Rispoli 5,5, Szyminski 6, Bellusci 6,5, Salvi 5,5, Murawski 5,5 (90' Fiordilino s.v.), Jajalo 6, Haas 6 (65' Chochev 6), Falletti 5 (78' Cannavò s.v.), Trajkovski 5,5, Puscas 6. Allenatore: Stellone 5,5.
FOGGIA 0: Leali, Ngawa (54' Lo Iacono), Billong, Martinelli, Ranieri (90' Arena), Gerbo, Greco, Kragl, Galano, Busellato (83' Agnelli), Iemmelo. Allenatore: Padalino.
ARBITRO: Davide Ghersini 6.
NOTE Ammoniti: Gerbo 24', Salvi 31', Murawski 40', Falletti 61'.

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

I più letti della settimana

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • "Questo è per lei", pacco sospetto consegnato in spiaggia alla moglie di un carabiniere

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Due dj, bar e duecento persone in pista: sequestrata discoteca abusiva a Mondello

  • Fiamme in una casa di via Altarello, nell’incendio morto un anziano

  • San Cipirello, 41enne trovato morto sul marciapiede di fronte casa: ipotesi omicidio

Torna su
PalermoToday è in caricamento