Pergolizzi può sorridere, recuperati Doda e Ricciardo: ma Sforzini adesso è una garanzia

Si chiude il cerchio in difesa: il terzino si riapproprierà della corsia di destra. Il tecnico rosanero potrebbe così tornare al 4-3-3. Adesso però i due attaccanti saranno in lotta per una maglia da titolare

Giovanni Ricciardo, 33 anni, foto Fucarini

Pergolizzi può sorridere: dopo Vaccaro, tornato in campo domenica scorsa a Cittanova, il tecnico rosanero riabbraccia anche Doda e Riccardo. Se da un lato avere tutti a disposizione è una garanzia, dall'altro aumentano i dubbi di formazione per Pergolizzi: Sforzini o Ricciardo, adesso chi sarà il vice dell’altro?

Torna Doda, il cerchio si chiude

Col Biancavilla (domenica pomeriggio alle ore 15) in difesa mancherà soltanto Lancini, costretto a scontare il turno di squalifica per via del doppio giallo rimediato in Calabria. Per il resto sarà un vero e proprio ritorno alle origini per il quartetto difensivo dei rosa. Sulle fasce almeno, dove Doda e Vaccaro potrebbero rispettivamente giocare a destra e a sinistra. Due recuperi che permetterebbero così al tecnico rosanero di tornare, senza troppi indugi, sui propri passi, vale a dire al suo tanto collaudato 4-3-3. Perché sono state anche e soprattutto le assenze dei due terzini a “costringere” Pergolizzi a mutare più volte l’assetto tattico difensivo dei rosa nelle ultime quattro partite. Gerarchie ristabilite dunque in difesa, con Crivello che tornerà a presidiare davanti a Pelagotti in compagnia di un sempre più propositivo Peretti, aspettando ovviamente che torni Lancini. A pagarne le conseguenza sarà sicuramente il palermitano Accardi, chiamato in causa nei momenti di maggiore difficoltà, ma tutt’ora distante dai progetti (e dalle idee) di Pergolizzi. 

Aspettando il miglior Ricciardo

Se in difesa i conti sembrano fatti, lo stesso invece non si può dire in avanti, dove Sforzini in quest’ultimo mese è riuscito prepotentemente a rimescolare le carte a suon di gol decisivi. Motivo per cui adesso Ricciardo non è più certo di una maglia da titolare come a inizio stagione.  Rigori sbagliati, eccessive posizioni in offside e un dialogo per nulla proficuo con i propri compagni di reparto, sono queste le motivazioni che potrebbero indurre Pergolizzi a cavalcare – almeno per il momento -  l’onda "Nando-gol". Che tap in vincenti a parte, sembrerebbe anche aver costruito un’intesa niente male con il nuovo arrivato Floriano. Ma è soprattutto l’incisività di Sforzini che potrebbe dar vita a un ballottaggio inedito lì davanti. Nelle ultime tre partite giocate il “Tagliagole” ha totalizzato tre, pesantissime, reti che hanno permesso al Palermo di allungare sulle inseguitrici dopo mesi concitati vissuti in apnea. Per trovare l’ultima rete siglata su azione dall’altro bomber, Ricciardo, invece bisogna andare a ritroso di oltre tre mesi, fino ad arrivare alla goleada casalinga contro il Corigliano, match in cui Ricciardo segnò due gol.

Poi il nulla, tanta rabbia e una sola gioia per il gol dagli undici metri realizzato contro il Castrovillari. E pensare che il bomber messinese nelle prime dieci di campionato era riuscito a timbrare il cartellino otto volte, viaggiando a una media di quasi un gol a partita. Un’involuzione tecnico-tattica che ha sorpreso un po’ tutti dalle parti di viale del Fante, anche lo stesso Ricciardo che non riusciva a darsi una spiegazione di fronte a dei numeri così in forte calo. L’attaccante 33enne dovrà ritrovare condizione e fiducia per tornare a essere determinante in questo rush finale di campionato, motivo per cui Pergolizzi alla fine potrebbe decidere di procedere con cautela, regalandogli minutaggio importante per irrobustire le gambe e liberare la mente, ma non dal primo minuto. Più probabile invece che Ricciardo faccia il suo ingresso a partita in corso, subentrando proprio a Sforzini con l’obbiettivo magari di togliersi il prima possibile questo insolito appellativo di “vice”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus a Palermo, i contagiati tra i turisti bergamaschi salgono a tre

  • Coronavirus, Musumeci: "Sospensione lezioni nelle scuole di Palermo e provincia"

  • Incidente in autostrada a Tommaso Natale, morto un automobilista

Torna su
PalermoToday è in caricamento