Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le "Aquile" a Palazzo, Mirri chiede a Orlando concessione pluridecennale del Barbera | VIDEO

In occasione della presentazione della squadra rosanero nella sede del Comune si è discusso del tema stadio. Il sindaco: "Valuteremo in Giunta, ma decide il Consiglio". Tantillo: "Richiesta della società legittima, prima però dobbiamo conoscere il progetto"

 

Il presidente del Palermo, Dario Mirri, in pressing sul Comune per avere il diritto di superficie dello stadio. In sostanza una concessione pluridecennale (si parla di 90 anni) del Renzo Barbera. Il tema è emerso oggi in occasione della presentazione della squadra rosanero a Palazzo delle Aquile.

Esisterebbe già una formale richiesta al sindaco Leoluca Orlando, che nella prossima Giunta chiederà "un delibato per valutare la possibilità di concedere in superficie lo stadio, che dovrà essere poi confortato dal Consiglio comunale - ha detto il primo cittadino -. E' la soluzione migliore, permetterebbe l'esistenza di una casa rosanero a Palermo".

Spetta però a Sala delle Lapidi la competenza in materia. "Si tratta di una legittima richiesta - ha dichiarato Giulio Tantillo, vicepresidente del Consiglio - ma occorre un approfondimento. Per poterla portare avanti infatti dobbiamo conoscere il progetto ed esaminarlo nelle commissioni competenti prima di portarlo in Aula. Il Palermo ha da pochi mesi una nuova società, ne valuteremo l'andamento e le intenzioni. La Giunta può fare solo un atto d'indirizzo, sulla concessione la decisione è del Consiglio".

Dopo il fallimento del Città di Palermo, lo stadio Barbera è stato assegnato provvisoriamente alla Hera Hora di Dario Mirri. E ciò nelle more di una convenzione ex novo. "Se gli uffici la preparano - ha concluso Tantillo - credo che nel giro di qualche mese si possa fare. Anche in questo caso va trovata una sintesi tra l'amministrazione e il Consiglio".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento