Il Palermo nei "pensieri" di Orlando: "Dalla solidità di Arkus passa la concessione dello stadio"

Il sindaco ha contattato il presidente della Lega di serie B Mauro Balata. "In base alle notizie degli organi di governo del calcio - si legge in una nota - l'amministrazione assumerà, di concerto col Consiglio comunale, ogni iniziativa inerente la concessione del Barbera"

Lo stadio Renzo Barbera

La solidità del gruppo che ha acquistato il Palermo e il rinnovo della convenzione per lo stadio Renzo Barbera al centro dei "pensieri" del sindaco Orlando. Sia ieri che oggi, il primo cittadino "ha avuto dei contatti con il presidente della Lega Calcio di serie B, Mauro Balata, in merito alle notizie sulla cessione della proprietà del Palermo calcio". Così si legge in una nota diffusa da Palazzo delle Aquile. 

Arkus Network - gruppo con un fatturato di 100 milioni di euro, che opera principalmente nel settore del turismo - dopo aver rilevato il Palermo avrebbe pronto un piano industriale per il rilancio della società. Il calcio è infatti uno dei settori nei quali il gruppo si vuole espandere. Orlando però vuole saperne di più, tanto da aver ribadito al presidente della Lega di serie B che "l'amministrazione comunale attende di conoscere dagli organi di governo del calcio le relative determinazioni circa la situazione societaria e ciò anche al fine di assumere, di concerto con la presidenza del Consiglio comunale, ogni utile iniziativa inerente la concessione dello stadio comunale Renzo Barbera, attualmente in discussione a Sala delle Lapidi". 

Orlando vuole avere garanzie sull'effettiva solidità del gruppo Arkus. Notizie che attende dalla Lega di serie B. Si vuole insomma evitare un copione già visto: e cioè che la cessione del Palermo non sia un bis dell'operazione che pochi mesi fa hanno condotto gli inglesi di Sport Capital Group, dissolti come neve al sole. Stavolta il sindaco mette sul piatto della bilancia la concessione dello Stadio Barbera, che il Comune (nella fattispecie il Consiglio) potrebbe non rinnovare se la nuova compagine societaria non fosse credibile. 

"Ringrazio il sindaco Orlando per il suo scrupolo -  dice il consigliere comunale Alessandro Anello - ma per la concessione dello stadio resti al suo posto senza fare invasioni di campo, occupandosi di materie non di sua competenza. Con tutto il rispetto per la Presidenza del Consiglio, il Sindaco ha poco da concordare con la Presidenza stessa, la concessione dello stadio è materia di competenza del Consiglio Comunale nella sua collegialità e se Orlando ha qualcosa da dire sull’argomento venga in Consiglio e saremo lieti di ascoltarlo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

Torna su
PalermoToday è in caricamento