Consiglieri comunali: "Palermo come Barcellona, sì all'azionariato popolare"

Così Giusto Catania, Barbara Evola, Katia Orlando e Marcello Susinno (Sinistra Comune): "Bisogna salvare la società dai rischi di fallimento e serve l'impegno di tutti i palermitani"

"La squadra di calcio del Palermo è patrimonio della città e di tutti i suoi cittadini, indipendentemente dal tifo o dalla passione per lo sport. Infatti, i risultati della squadra incidono in modo rilevante sull'economia e sulla tenuta sociale dell'intera comunità cittadina". Lo dicono i consiglieri comunali di Palermo di Sinistra comune, Giusto Catania, Barbara Evola, Katia Orlando e Marcello Susinno.

I consiglieri aggiungono: "Bisogna salvare la società di calcio del Palermo dai rischi di fallimento e serve l'impegno di tutti i palermitani: per questa ragione proponiamo di promuovere una campagna di azionariato popolare".

"Esistono esempi virtuosi di partecipazione popolare alla scelte dei club di calcio - concludono -. Il più famoso è quello di Barcellona, che conta quasi 180.000 soci, che hanno contribuito a posizionarlo ai vertici del calcio mondiale. Palermo come Barcellona, anche nel calcio, può essere una realtà".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Cosi disse chi non vuole privatizzare nulla.

  • Azionariato popolare? Cioè, per dirla in parole povere, vorreste rifilare il bidone ai palermitani e poi chi s'è visto s'è visto. Bravi, bella pensata. Ma andate a caghèr!

  • Un'altra trovata politica per attirare i tifosi del squadra del Palermo, distraendo dai veri problemi che hanno fatto crollare la qualità della vita a noi cittadini. Aprite gli occhi!

  • Sinistra Comune.... Ma questi qui quando andranno via?

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento