Padel, a Palermo arrivano i big per il prestigioso torneo Open Fit

L’evento sportivo di terrà presso il Padel Palermo in via Lanza di Scalea, 394. In tabellone tanti campioni, fra cui l’ex n.1 Italiano Enrico Burzi, i palermitani Germano Giacalone, Giovanni Valenza, Alessandro Ciappa e gli argentini Lucchetti Dante e Bianes

Palermo si sta preparando per un nuovo evento sportivo dedicato al Padel, parte da venerdì 14 dicembre per poi concludersi domenica 16 dicembre, il prestigioso torneo open Fit maschile e femminile. L’evento sportivo di terrà presso il Padel Palermo in via Lanza di Scalea, 394. In tabellone fra gli illustri partecipanti, tanti i campioni di Padel, fra cui l’ex n.1 Italiano Enrico Burzi, i catanesi Alessandro Torrisi e Alessandro Gulotta, i fratelli Amore, i palermitani Germano Giacalone, Giovanni Valenza, Alessandro Ciappa, e gli argentini Lucchetti Dante, Bianes e il maestro federale del Padel Palermo PSR Padel (per maggiori informazioni relative al torneo info: 3917414512).

A Palermo esplode la padel mania | Video

La città di Palermo ha accolto con molto entusiasmo la nuova evoluzione del tennis, sono già numerose le strutture che accolgono i nuovi entusiasti fans del Padel. Il primo club dedicato al Padel a Palermo è stato il “Padel Palermo” di via Lanza di Scalea: sette campi di padel con illuminazione a Led, spogliatoi maschili e femminili, facilità di parcheggio auto e parcheggio scooter, istruttori federali per lezioni singole e doppie . Il Padel quindi sta acquisendo una sua specificità, respingendo con fermezza l’etichetta di sport in miniatura. Quindi un’esplosione di popolarità e consensi anche nel capoluogo regionale, nonostante l’Italia sia arrivata più tardi rispetto ai Paesi dell’area latina.

Le origini del gioco e le regole

Dal Messico alla Spagna e finalmente anche in Italia, esplode il Padel. Nel 1969 il messicano Enrique Corcuera, volendo costruire un campo di padel tennis in casa sua ed essendoci dei muri proprio a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, concepì l’idea di considerare i muri come parte integrante del campo di gioco stesso. Corcuera poi regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò padel. Poche regole ma importanti caratterizzano questa varietà dal paddle tennis: la più originale è quella in cui i muri delimitanti il fondocampo fanno parte dell’area di gioco quindi se la palla rimbalza su tali muri può esser respinta con la racchetta. Per la regola che contempla i muri validi quando rimbalza la palla, questa specialità è simile alla Court paume o real tennis o court tennis.

Nei tornei dei professionisti i muri vennero sostituiti dai vetri per far vedere al pubblico le azioni di gioco, ciò ha portato alla sostituzione dei muro con i vetri e oggi le case di produzione non utilizzano più la vecchia tipologia. Di nuova nascita il campo panoramico dove sono stati sostituiti i portanti centrali dei vetri posteriori con dei ganci molto piccoli che permettono una maggiore visuale di gioco. Il campo è lungo 20 metri e largo 10 con muro delimitante che è alto 3 metri. Il battitore deve effettuare la battuta in posizione diagonalmente opposta all’area di battuta dell’avversario e deve far rimbalzare la palla sul suolo prima di colpirla. I giocatori possono respingere la palla colpendola a volo o dopo il primo rimbalzo e possono colpire la parete della propria metà campo con la palla affinché questa passi sopra la rete verso il campo dell’antagonista. La palla non può toccare al volo la parete delimitante la metà campo dell’avversario. Le forme di gioco dei professionisti sono due: individuale e doppio. Le altre regole sono uguali a quelle di paddle tennis.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Vincent
    Vincent

    Famosissimi non sto più nelle palle. ma come facevamo senza il paddel?

    • Ma la smetta.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Ti do 10 minuti e poi ti ammazzo", il padre di un paziente prende a calci infermiera al Civico

  • Cronaca

    Contatore della luce truccato col magnete e pistole in casa: arrestata famiglia

  • Cronaca

    I boschi di Monreale devastati dalla fiamme, arrestati un forestale palermitano e il figlio

  • Cronaca

    All'istituto alberghiero Piazza manca la carta: salta la simulazione della prova di maturità

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Schiaffo al clan di San Lorenzo, 10 arresti: "Preso anche il re dello spaccio allo Zen"

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

  • Via Ruggero Settimo si trasforma in un ring, quattro universitari aggrediti dal branco

  • Ragazza va in bagno, poi esce con le vene tagliate: paura in un bar in zona via Libertà

Torna su
PalermoToday è in caricamento