"Scacchi e non solo", nasce la Pro Loco Altavilla Milicia

Nasce la Pro Loco Altavilla Milicia e la prima attività socio-culturale 'Scacchi e non solo'. Ogni giovedì del mese aperto a tutti dai 16 anni in su, interamente gratuito

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Costituita il 20 settembre 2018 la Pro Loco Altavilla Milicia ha nella scelta del suo logo la sintesi dei valori di rifermento per il gruppo fondatore (https://www.facebook.com/altavillamiliciaproloco/ ). Il simbolo scelto per questa nuova realtà, vuole, infatti, rappresentare la dinamicità, la fluidità delle azioni e contemporaneamente la coesione e la forza della collaborazione che deve permeare tutti i cittadini di un territorio. Scopriamo chi sono i componenti del direttivo della pro loco Altavilla Milicia: Antonino Lombardo (libero professionista, Presidente), Biagio Bucaro (impiegato, Vice Presidente), Salvatore Incandela (imprenditore edile, Tesoriere), Gaspare Sanfilippo (libero professionista, Consigliere), Salvatore Rubino (commerciante, Consigliere), Mauro Labita (imprenditore, Consigliere) e Giovanni Ventimiglia (impiegato, Consigliere). Sono un gruppo di cittadini Altavillesi o come preferiscono definirsi “Milicioti” che, dopo qualche confronto casuale sui social, sulla necessità di migliorare il proprio territorio e di voler dare un proprio contributo, decidono di incontrarsi e conoscersi di persona iniziando sin da subito a ragionare su quale potesse essere un valido sistema per raggiungere gli obiettivi comuni.

Abbiamo parlato con il Consigliere Gaspare Sanfilippo: ‘’Un gioco per noi divertente ma allo stesso tempo serio e sentito. La formula con cui ci si vuole “vestire” come cittadini che vogliono nel loro piccolo essere attivi per questa avventura, gioca sulle etimologie che girano intorno alle origini del nome di Altavilla Milicia: dolce\mielosa e milizia, giardino\i posto\i in alto. L’idea di fondo è stata ed è quella di creare azioni e attività che possano contribuire a far cresce sotto tutti i punti di vista il territorio nella sua interezza, la qualità di vita dei concittadini e la buona immagine del paese. La scelta ricadde sulla volontà di creare una pro loco.’’ Caratteristica propria delle Pro Loco, è, infatti, quella di essere un tipo di associazione no-profit particolarmente legata al territorio di appartenenza e strettamente collegata alle istituzioni, quali la Regione, Provincia\area metropolitana e naturalmente al Comune. Come cittadini in primis e come Pro Loco di Altavilla Milicia, vorrebbero agire su tutti gli ambiti, da quello ricreativo, a quello culturale, sociale, sportivo, della salute, dell’ambiente, civico, della valorizzazione delle tradizioni e degli usi, della legalità e ovviamente del turismo. Le Attività che man mano saranno proposte dalla Pro Loco, saranno realizzate in autonomia e per quanto possibile in collaborazione sia con gli enti pubblici che con altre associazioni già esistenti ad Altavilla Milicia, ad esclusivo vantaggio del patrimonio territoriale, turistico e sociale. La prima proposta che la Pro Loco Altavilla Milicia ha realizzato è il progetto “Scacchi e non solo”.

Questo progetto ha avuto il suo esordio il 22 novembre, aperto a tutti dai 16 anni in su, interamente gratuito, e si svolge tutti i giovedì del mese dalle 19:15 alle 20:15 nella sede della stessa Pro Loco in Via Vittorio Veneto, 76, Altavilla Milicia. Di fatto il progetto verte con particolare enfasi sul gioco degli scacchi ma non solo su questo. Durante gli incontri, infatti, verranno proposti anche altri giochi come le varianti degli scacchi (occidentali, orientali e miste ad altri sport), la dama e altri giochi da tavolo che man mano si aggiungeranno (risiko, tris, i coloni di Catan, ed altri ). Sul motivo di questa scelta I fondatori ci spiegano che sono giochi davvero belli, divertenti, in gran parte diffusi in tutto il mondo, molti di questi sono antichi, ma ad oggi in piena espansione indipendentemente dall’estrazione sociale. Sono quindi divertenti, utili e soprattutto sani. Giochi che fanno bene al cervello e possono insegnare e sviluppare molte cose come la disciplina, la pazienza e fiducia nelle proprie capacità, aiutano anche ad essere più concentrati, creativi e a ragionare. Logica, calma, socialità e creatività insieme, quindi. È lecito affermare che in qualche modo, temprano il carattere, a qualunque età. Non è caso quindi che nel 2012 il Parlamento Europeo abbia presentato un documento ufficiale dove invita le scuole dell’Unione ad insegnare a tutti gli studenti il gioco degli scacchi. In Italia ovviamente ci stiamo lentamente indirizzando, ma in alcune regioni della Spagna è già materia obbligatoria, così come in Romania è una delle materie facoltative. Si Augura un grosso in bocca al lupo a questi giovani ragazzi che hanno deciso di impegnarsi a fare qualcosa per la comunità Altavillese.

Torna su
PalermoToday è in caricamento