Rugby, la Lega dice no a partita della nazionale a Palermo

In una lettera si sostiene "l'impossibilità di un totale recupero del manto erboso". Il rammarico del Comune, Orlando: "Persa un'occasione, l'Amministrazione decisa a modificare regole concessione stadio"

L'Italia in un match contro l'Inghilterra nel 6 nazioni @Tm news-infophoto

Il Comune di Palermo prende atto con rammarico che a novembre non si potrà disputare a Palermo una partita di rugby (contro le Isole Samoa) con la Nazionale italiana a causa del parere negativo che la Lega Calcio ha comunicato ai gestori dello stadio Renzo Barbera. Come comunicato anche ieri in conferenza stampa dal presidente del Palermo calcio Maurizio Zamparini.

La Lega ha infatti inviato una lettera nella quale si sostiene “l’assoluta incompatibilità del periodo indicato con il calendario calcistico della Serie A”, paventando gravi danni al campo erboso. “L’esperienza delle passate stagioni - afferma infatti la Lega Calcio - in cui alcuni impianti di Serie A sono stati temporaneamente impiegati per gare di rugby, ha dimostrato l’impossibilità di un totale recupero del manto erboso a pochi giorni da un incontro impegnativo come un match di rugby”.

Il sindaco Leoluca Orlando ha convenuto con l’assessore alla Sport Cesare Lapiana che si sta così perdendo un'importante occasione per Palermo, e hanno deciso che, al rinnovo della concessione dello Stadio Renzo Barbera, si inserirà una clausola che garantisca al Comune la possibilità di utilizzare l’impianto per alcune manifestazioni sportive a livello nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento