Monreale, la Ac Festina Lente torna da Sciacca e festeggia i suoi piloti

Il sodalizio ha partecipato al quarto slalom Terme di Sciacca con sei piloti ottenendo ottimi risultati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Torna la Associazione Culturale Festina lente che ha sede a Monreale e festeggia, attraverso il presidente Rosario Lo Cicero Madè e il vice Claudia Scavone, i piloti che hanno preso parte alla quarta edizione dello slalom Terme di Sciacca, gara valida per il Trofeo Centro-Sud, per la Coppa ACI Sport 6^ zona, per il Campionato Siciliano e per lo Challenge Palikè, Team, quest'ultimo, organizzatore dell'evento sportivo. "Siamo felici per i risultati conseguiti dei nostri pochi ma qualificati piloti che hanno preso parte a questa importante manifestazione - dice il Presidente - . Agostino Bonsignore con la sua A112 Abarth, rinnovata nell'assetto e con nuovi accorgimenti al motore, si conferma, dopo un anno di stop, uomo da battere nella classe S2; Giuseppe Noto, anche lui assente da parecchio tempo, ha centrato un secondo posto nella Classe E1 ITA 1600, guidando con grinta e maestria la sua Peugeot 106; Giuseppe Schifano, al volante della appena acquistata Peugeot 106, conferma le sue doti di combattente, già negli altri anni espresse e centra la vittoria nella classe RS Plus 1400; Giuseppe Russo, impegnato nel difficile Gruppo N 1600 è un vero gentleman, sempre presente, con passione ed abnegazione agli slalom ed ottiene un buon quinto posto nella classe".

Alla soddisfazione per gli ennesimi prestigiosi risultati raggiunti, sempre lo stesso presidente, invia una ennesima frecciata all'amministrazione comunale di Monreale, guidata dal sindaco Piero Capizzi: "Siamo l'unico sodalizio culturale e sportivo della città che svolge attività agonistica in ambito motoristico, intendo dire che le gare, dai rally alle crono, sino a giungere alle gare in pista, non sono raduni ma vere e proprie battaglie, nelle quali rischiamo spesso i mezzi ed anche l'incolumità fisica. Con la nostra quadriennale iscrizione all'ACI Sport - dice Rosario - vinciamo e portiamo a Monreale, vittorie nei rally storici, con la coppia Di Lorenzo - Cardella, i quali si accingono a difendere, nel rally di Caltanissetta in calendario per la prossima domenica, il titolo di campione siciliano conquistato, nel 2016, con la loro Porsche 911. Natale Mannino, anche lui con la Porsche 911 preparata da Guagliardo e Pierluigi Fullone con la BMW 200 Ti preparata dal papà Saro - prosegue il dirigente di Festina lente - così come il già citato Agostino Bonsignore, così come Dino Blunda (ritratto nella foto) e Gaspare Rizzo, mietono successi a raffica ma, questa Amministrazione Comunale, apatica ad ogni sport che esulta dai soliti e sfruttato Calcio e Calcetto, ignora, non solo noi, ma anche le altre realtà Sportive del luogo. A nulla valgono le mie sollecitazioni - conclude Rosario - e il mio costante informare il sindaco Piero Capizzi, delle nostre affermazioni, lui ed i suoi assessori che negli anni si sono succeduti, così come i predecessori delle ultime tre amministrazioni, continuano a ignorare il nostro impegno nello sport che è fatto, oltretutto, di vera legalità e di vero rispetto dei valori più puri, espressi nel motorismo, appunto. Sono molto deluso ed amareggiato ma ormai, la mia, è una delusione che dura da dieci anni, quelli appunto di miei risiedere a Monreale - conclude Lo Cicero Madè - continueremo ad andare per la nostra strada, consci che questa città, attraverso la sua amministrazione, di ieri e di oggi, risulta essere, per usare termini generosi, molto distratta".

Torna su
PalermoToday è in caricamento