"Salviamo il nostro Palermo", Mirri coinvolge i tifosi: c'è il sì di Pif, Ficarra e Picone

Dalla prossima settimana chiunque vorrà potrà contribuire concretamente alla causa del club attraverso una raccolta fondi alla portata di tutti con ricompense variabili. Dalla cifra simbolica di pochi euro al versamento massimo di 50 mila euro. Obiettivo: pagare gli stipendi a marzo

Ficarra e Picone

Mirri chiama a raccolta imprenditori e tifosi: dalla prossima settimana chiunque vorrà potrà essere il “principe rosanero” contribuendo concretamente alla causa del club attraverso una raccolta fondi con ricompense variabili e scalabili. E' questa dunque l’ultima idea che il direttore generale della Damir ha in serbo per scongiurare la seconda incombenza degli stipendi. Una vera e propria campagna di coinvolgimento attraverso dei versamenti che confluiranno direttamente in un conto corrente costituito da un comitato d’eccezione che possa fungere da garante.

Nulla a che vedere dunque con l’azionariato popolare, perché in questo caso non si rileveranno quote delle società, ma piccoli – o grandi – spazi pubblicitari o ancora dei benefit di vario tipo come ad esempio incontri con la propria squadra del cuore, ingressi in tribuna e tanto altro. Alcuni personaggi di spicco avrebbero già dato la propria disponibilità, fra questi figurano Pif, e il duo comico Ficarra e Picone.

Palermo chiama a raccolta i tifosi: prezzi scontati a partire col Lecce

Dalla cifra simbolica di pochi euro al versamento massimo di 50 mila euro: in attesa che dagli uffici di viale del Fante decidano di scoperchiare ufficialmente il pentolone dei conti in bilancio, Dario Mirri starebbe seriamente pensando a una campagna di coinvolgimento per cercare di racimolare più soldi possibili per i pagamenti di giorno 13 marzo. Una vera e propria raccolta fondi Crowdfunding, ovvero un processo collaborativo di un gruppo di persone che attraverso il proprio denaro decide di sostenere gli sforzi di persone o organizzazioni (in questo caso il Palermo).

Altro non è che una pratica di micro-finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse per coinvolgere tutta la cittadinanza a vario titolo: imprenditori palermitani, tifosi o chiunque abbia a cuore Palermo e il Palermo. Anche per questo Mirri ha deciso di rinunciare ai propri introiti. Perché il direttore generale della Damir metterà a disposizione gli spazi pubblicitari, che possiede da domenica sera, gratuitamente. Così chiunque vorrà far convogliare dei soldi lo farà solo e soltanto per gli stipendi dei giocatori. Il conto corrente in cui verranno depositate le cifre infatti non sarà intestato al Palermo Calcio (per evitare aggressioni da parte dei creditori) ma a un comitato d’eccezione associato a delle figure terze che nel palermitano godono di grande fiducia. Si lavora anche per garantire la massima trasparenza e garanzia a chi deciderà di partecipare a una campagna di questo tipo.

La campagna di coinvolgimento dovrebbe partire già dalla prossima settimana. Una raccolta fondi a portata di mano per tutti, perché sarà proprio in base alle singole esigenze di ogni appassionato, tifoso o imprenditore che sarà possibile versare un contributo per aiutare il Palermo. Un meccanismo con ricompense variabili e scalabili: in base alla cifra “donata” infatti si avrà “diritto” a determinati benefit. Delle vere e proprie ricompense di vario genere associate in maniera scalabile a seconda dell’impegno che il supporter ha deciso di prendersi. Esattamente come funziona nelle piattaforme Crowdfunding.

Chiaramente gli spazi pubblicitari partiranno da cifre decisamente più significative, ma chiunque vorrà versare cifre più modiche avrà comunque diritto a vari tipi di riconoscimenti: un’esperienza a contatto con la squadra, degli ingressi in Tribuna Poltronissima all’ingresso in campo e tante altre iniziative. Maggiori dettagli verranno svelati proprio dalla Damir a partire dalla prossima settimana, anche se la sensazione è quella che finché il Palermo non troverà il suo principe rosanero, tifosi imprenditori e commercianti avranno quantomeno la possibilità di sostenere il Palermo.

Potrebbe interessarti

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Fare la spesa risparmiando, 10 regole d'oro che i palermitani spreconi dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Centro storico, studentessa seguita e poi violentata sotto casa: fermati due bengalesi

  • Incidente sulla A29, auto contro il guardrail: muore 13enne, gravissimo il fratello

  • Tragedia in autostrada, bimbo di 9 anni in condizioni disperate: "Ha un gravissimo trauma cranico"

  • E' morto il chirurgo Mezzatesta: "La medicina ha perso un genio"

Torna su
PalermoToday è in caricamento