Max Di Franco presente per la seconda volta allo Sportfilmfestival

Nella scorsa edizione il noto pallavolista siciliano era un concorrente presentando un cortometraggio amatoriale dal titolo "Il bambino che sogna" insieme a Maria Pia Gugliotta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nella scorsa edizione il noto pallavolista siciliano era un concorrente presentando un cortometraggio amatoriale dal titolo "Il bambino che sogna" insieme a Maria Pia Gugliotta. Quel palco scenico porto tanta fortuna all'opera, che è già un romanzo pubblicato da Galassia Arte e si appresta a diventare un documentario.

Di Franco vinceva il prestigioso premio della critica Gregorio Napoli che è stato un bel cartellino di presentazione, tanto da figurare nella copertina dello stesso romanzo,scritto a quattro mani con Lillo Cafieri. Oggi pomeriggio,alle 17:00 presso Palazzo Comitini, quest'opera riceverà un premio che fa riflettere come un semplice cortometraggio amatoriale, presentato con impegno e dedizione, possa evolvere in qualcosa di più.

Oggi il successo del tour che vede impegnato lo stesso Di Franco in giro per l'Italia,attesta come quella storia semplice, ma presentata con tanto orgoglio, possa entusiasmare giovani ed adulti. Il messaggio che lancia è che bisogna sempre credere nei propri mezzi e non bisogna mai mollare nemmeno davanti alle avversità. Durante la cerimonia verrà presentato ufficialmente lo spot sulla sensibilizzazione della donazione del sangue organizzato dalla Fratres che vede il centrale nisseno nei panni di testimonial.

Torna su
PalermoToday è in caricamento